28 Set, 2022

Ultimi Articoli

Assicurazione Online Auto: quando serve la clausola Rinuncia alla rivalsa

AgenPress. Come tutti sanno, al momento di sottoscrivere una polizza assicurativa, oltre l’RC Auto obbligatoria per legge è possibile inserire una serie di clausole e garanzie accessorie che tutelano l’assicurato da determinate eventualità che possono verificarsi.

Se tra queste tutti conosco bene la garanzia Furto e incendio, quella per i Cristalli o per l’Assistenza Stradale, meno nota e utilizzata è la clausola Rinuncia alla rivalsa.

Il diritto alla rivalsa delle assicurazioni è definito del Codice della Assicurazioni Private all’art. 144 comma 2, come segue: “Per l’intero massimale di polizza l’impresa di assicurazione non può opporre al danneggiato eccezioni derivanti dal contratto, né clausole che prevedano l’eventuale contributo dell’assicurato al risarcimento del danno. L’impresa di assicurazione ha tuttavia diritto di rivalsa verso l’assicurato nella misura in cui avrebbe avuto contrattualmente diritto di rifiutare o ridurre la propria prestazione.”

Un caso che sembra sempre lontano e remoto in fase di preventivo o stipula della polizza, ma che si può verificare più facilmente di quanto si pensi. Un esempio? Il caso di sinistro causato in stato di ebbrezza che, con i tassi alcolemici in vigore, spesso vuol dire solo anche aver bevuto un paio di bicchieri di vino. Ma non solo: la cattiva condotta dell’assicurato rispetto agli accordi ratificati nel contratto di polizza comprende anche il non essere in regola con la revisione dell’autoveicolo, la guida con una patente scaduta o la violazione delle norme che regolano il carico dell’autoveicolo. Tutti casi, insomma, in cui a creare il problema potrebbe essere anche una semplice disattenzione.

Se si incorre in un sinistro e si è ritenuti responsabili per questo tipo di “cattiva condotta”, l’assicurazione coprirà come da contratto la cifra alla controparte, ma poi si rivarrà nei confronti dell’assicurato per una cifra proporzionata ai danni causati, che potrebbero essere anche ingenti. Proprio in questo caso la garanzia Rinuncia alla rivalsa potrebbe entrare in gioco consentendo al contraente di non dover rimborsare la propria compagnia.

Moltissime assicurazioni ormai prevedono questa tipologia di clausole e la consigliano nello specifico a particolari categorie di automobilisti: nel sottoscrivere una polizza suggeriamo quindi a tutti, e a maggior ragione a chi ha ad esempio figli giovani alle prime esperienze di guida, di valutare tutte le opzioni del caso, tra cui proprio questa della Rinuncia alla rivalsa.

ConTe.it, ad esempio, offre ai propri contraenti la possibilità di optare per la Rinuncia alla rivalsa specifica per la guida in stato di ebbrezza: una precauzione che, con una somma irrisoria sul premio assicurativo, può rivelarsi particolarmente utile ed efficace nel momento del bisogno, e vede come esclusione solo quella dell’ipotesi di omicidio stradale.

Nel richiedere un preventivo o in fase di stipula della polizza è bene assicurarsi di aver incluso nella propria offerta assicurativa tutte le opzioni di cui si può aver bisogno: attenzione a valutare sempre anche quelle che sul momento possono sembrare superflue perché poi, nel momento in cui un evento si verifica, potrebbe costare davvero molto caro correre ai ripari e ci si potrebbe trovare a rimpiangere una scelta superficiale.

 

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere