03 Ott, 2022

Ultimi Articoli

Afghanistan. La Casa Bianca redige una nota a difesa del ritiro e incolpa Trump di aver dato potere ai talebani

AgenPress – Una funzionaria del Consiglio di sicurezza nazionale del presidente Joe Biden ha redatto questa settimana una nota in difesa del ritiro dell’amministrazione dall’Afghanistan, scrivendo che il presidente “si è rifiutato di inviare un’altra generazione di americani a combattere una guerra che sarebbe dovuta finire molto tempo fa”.

Lo rivela Fox news che ha ottenuto una copia della bozza che arriva mentre i repubblicani della commissione per gli affari esteri della Camera si preparano a pubblicare un rapporto critico nei confronti del ritiro, accusando l’amministrazione di non aver evacuato parte del personale militare afgano addestrato dagli Stati Uniti e potenzialmente creando un grave rischio per la sicurezza nazionale.

Il memorandum della Casa Bianca ha definito la revisione dei repubblicani un “rapporto di parte” che è “pieno di caratterizzazioni imprecise, informazioni selezionate e false affermazioni”.

“Portare le nostre truppe a casa ha rafforzato la nostra sicurezza nazionale posizionandoci meglio per affrontare le sfide del futuro e mettendo gli Stati Uniti in un posto più forte per guidare il mondo”, la portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale Adrienne Watson, che ha lavorato per il Comitato nazionale democratico e La campagna presidenziale del 2016 di Hillary Clinton prima di entrare alla Casa Bianca l’anno scorso, ha scritto nel rapporto.

“Ha liberato importanti risorse militari, di intelligence e di altro tipo per garantire che siamo più preparati a rispondere alle minacce odierne alla pace e alla stabilità internazionali”.

I talebani hanno rapidamente conquistato la capitale dell’Afghanistan Kabul e altre grandi città 12 mesi fa mentre le truppe statunitensi si preparavano a ritirarsi entro la fine di agosto 2021 su ordine di Biden, programmato per il 20° anniversario degli attacchi dell’11 settembre, che erano in gran parte pianificati contro l’Afghanistan suolo quando i talebani controllarono l’ultima volta il paese.

Il presidente ha ereditato un accordo elaborato dall’amministrazione Trump che prevedeva un ritiro completo entro maggio 2021, ma Biden ha rinviato quella data nell’aprile 2021.

La nota della Casa Bianca prende di mira quell’accordo, incolpando in parte l’amministrazione Trump per il fallimento del ritiro. 

“L’accordo del 2020 dell’ex presidente Trump con i talebani ha conferito loro potere,  indebolito i nostri partner nel governo afghano e si è impegnato a ritirare le nostre truppe pochi mesi dopo l’insediamento del presidente Biden, senza un piano chiaro per ciò che dovrebbe venire dopo”, il Consiglio di sicurezza nazionale il portavoce ha scritto nel rapporto.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere