01 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Ucraina. Soldati russi intercettati a telefono con le famiglie. “E’ un massacro. Se ci ritiriamo ci fucilano”

- Advertisement -

AgenPress – Le chiamate tra i soldati russi e i loro cari – intercettate dall’Ucraina – rivelano la realtà della guerra per le forze del Cremlino

“Nessuno ci dà da mangiare, mamma”, si lamentò. “La nostra fornitura è merda, ad essere onesti. Attingiamo acqua dalle pozzanghere, poi la filtriamo e la beviamo”.

Le forze russe erano state in disparte nell’oblast di Donetsk per settimane. Lyman, presa dai russi a maggio, è stata liberata dalle forze ucraine a ottobre.

Due giorni prima che Andrey facesse la sua chiamata pomeridiana a casa, le forze russe avevano “finalmente” iniziato a sparare contro le postazioni ucraine con bombe al fosforo, disse a sua madre, ma le promesse di munizioni che avrebbero potuto ribaltare la battaglia non si erano concretizzate.

“Dove sono i missili di cui si vantava Putin?” chiese. “C’è un grattacielo proprio di fronte a noi. I nostri soldati non possono colpirlo. Abbiamo bisogno di un missile da crociera Calibre e basta.

Andrey ha rassicurato sua madre, che vive a Kostroma, una città a 310 miglia a nord-est di Mosca, che sarebbe andato tutto bene. “Dico sempre preghiere mamma”, ha detto. “Ogni mattina.”

Non è noto se quelle preghiere siano state soddisfatte. Quando è stata avvicinata dal Guardian, sua madre ha detto che suo figlio non era con lei, prima di scoppiare in lacrime e mettere giù il telefono.

Il contenuto del colloquio tra soldato e madre, durato cinque minuti e 26 secondi, si può ascoltare e leggere oggi perché intercettato dai militari ucraini e passato a questo giornale.

Altre condivise con il Guardian, includono una conversazione del 6 novembre tra un padre e i colleghi di suo figlio, Andrei, che era stato ucciso prestando servizio nella 35a brigata di fucili a motore, 5a compagnia.

“Rinforzi: no; comunicazione: no”, ha risposto un soldato alle domande del genitore in lutto sullo stato degli uomini sopravvissuti a un assalto ucraino. «Hanno detto che non potevamo ritirarci. Altrimenti, potremmo essere fucilati.

In una terza intercettazione del 26 ottobre un soldato nella regione di Donetsk racconta a sua moglie come era fuggito con altri tre dallo spargimento di sangue e stava contemplando la resa. “Sono in un sacco a pelo, tutto bagnato, tossendo, generalmente incasinato”, ha detto. “Ci è stato permesso di essere massacrati tutti”. La moglie del soldato ha rifiutato di commentare quando è stata contattata da questo giornale.

Sono solo tre delle migliaia di chiamate tra soldati in trincea o posizioni avanzate che gli esperti ucraini hanno intercettato, analizzato alla ricerca di frammenti di intelligence e poi, dove c’è valore propagandistico, reso pubblico.

L’enorme numero di chiamate effettuate dai soldati, tuttavia, fornisce una guida molto chiara sulle debolezze dell’esercito russo, secondo un ex funzionario della difesa del Cremlino che ha chiesto di rimanere anonimo.

“La sicurezza è sempre stata un disastro, sia nell’esercito che tra i funzionari della difesa”, ha detto la fonte. “Ad esempio, nel 2013 hanno cercato di convincere tutto il personale del ministero della difesa a sostituire i nostri iPhone con smartphone Yoto di fabbricazione russa.

“Ma tutti hanno continuato a usare l’iPhone come secondo cellulare perché era molto meglio. Tenevamo l’iPhone nel vano portaoggetti dell’auto solo per quando tornavamo dal lavoro. Alla fine, il ministero si è arreso e ha smesso di preoccuparsi. Se i vertici non prendono molto sul serio la sicurezza, come puoi aspettarti disciplina nell’esercito regolare?

Alla fine di settembre, Vladimir Putin ha annunciato una “mobilitazione parziale” di 300.000 riservisti e “quelli con precedenti esperienze militari”.

L’ex funzionario russo ha affermato che ciò non farebbe che peggiorare la situazione della sicurezza. “I soldati ricevono un rapido corso accelerato su come non rivelare informazioni sensibili, ma è soprattutto per spettacolo”, ha detto il funzionario. “I comandanti fingono di insegnare [il corso] ei soldati fingono di ascoltare.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere