07 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Ucraina. 300 bambini erano andati in vacanza, i russi li deportano in Russia contro la volontà dei genitori

- Advertisement -

AgenPress – “Oggi la deportazione dei nostri bambini è una questione estremamente urgente. Abbiamo già più di 300 bambini portati via da Energodar, Kamianka, Vodyane con la scusa delle vacanze nel territorio russo di Krasnodar e non sono stati restituiti. Avrebbero dovuto restituirli una settimana fa, ma questa settimana sono venuti dai loro genitori e hanno detto: “Dateci i vestiti invernali per loro, per ora non torneranno”.

Così il sindaco di Melitopol Ivan Fedorov ha dichiarato in un commento a “Novyny Pryazovia” che le forze di occupazione russe stanno portando via anche i bambini dalla parte occupata della regione di Zaporizhzhia.

Secondo Fedorov “i russi dicono di prendere i bambini solo per una vacanza e che li porteranno fuori per una settimana. I genitori sono per lo più d’accordo, ma quando si rendono conto che devono in qualche modo recuperare i loro figli, si recano direttamente nella regione di Krasnodar o in Crimea e iniziano a cercarli, ma è troppo tardi. E sì, in effetti gli occupanti prendono i bambini con il tacito consenso dei genitori. Sì, i genitori non sono contrari”, ha aggiunto.

“Mentre i bambini sono con i russi, i genitori di questi bambini sono in una posizione debole e in qualsiasi momento faranno quello che gli viene detto di fare. Tutto questo serve anche per intimidire e creare panico tra la popolazione locale. Perché capiamo chiaramente che la popolazione spaventata è più gestibile di quella di un Paese democratico”, ha concluso il sindaco di Melitopol.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere