06 Ott, 2022

Ultimi Articoli

Scontri Israele-Gaza. Sale a 48 il bilancio delle vittime. Morta la bambina di 11 anni. Si chiamava Layan al-Shaer

AgenPress – Il bilancio delle vittime palestinesi degli scontri dello scorso fine settimana tra Israele e militanti di Gaza è salito a 48 giovedì dopo che una ragazza di 11 anni e un uomo sono morti per le ferite riportate durante la peggiore violenza transfrontaliera in oltre un anno.

Nel frattempo, due bambini feriti di Gaza, di 8 e 14 anni, stavano combattendo per la vita in un ospedale di Gerusalemme. In tutto, più di 300 palestinesi sono stati feriti durante il fine settimana quando Israele ha colpito obiettivi della Jihad islamica in tutta Gaza e il gruppo militante ha lanciato centinaia di razzi contro Israele.

La morte dell’11enne Layan al-Shaer al Mukassed Hospital di un quartiere arabo di Gerusalemme ha portato a 17 il numero dei bambini uccisi negli scontri. Hani al-Shaer, una parente, ha detto di essere stata ferita in un attacco di droni durante una salva di apertura a sorpresa lanciata da Israele, poche ore prima del lancio di qualsiasi missile.

Israele ha affermato di aver lanciato l’ondata iniziale di attacchi aerei, che ha ucciso un comandante della Jihad islamica, in risposta a una minaccia imminente da parte del gruppo militante, pochi giorni dopo che le truppe israeliane avevano arrestato uno dei suoi leader nella Cisgiordania occupata.

Altri due bambini di Gaza, Nayef al-Awdat di 14 anni e Mohammed Abu Ktaifa di 8 anni, sono stati curati nell’unità di terapia intensiva di Mukassed.

Nayef, che è cieco, è stato ferito in un attacco aereo israeliano, mentre Mohammed è rimasto ferito in un’esplosione esplosa vicino a una festa di matrimonio e ha ucciso una donna anziana, con le circostanze ancora poco chiare.

Israele ha affermato che fino a 16 persone potrebbero essere state uccise da razzi lanciati in modo errato da militanti palestinesi . Sembra che gli attacchi israeliani abbiano ucciso più di 30 palestinesi, inclusi civili e diversi militanti, tra cui due alti comandanti della Jihad islamica. Non è stato immediatamente chiaro come l’uomo la cui morte è stata annunciata giovedì sia stato ferito. L’esercito israeliano dice che fa ogni sforzo per evitare vittime civili.

Un cessate il fuoco ha preso piede domenica notte, ponendo fine ai combattimenti iniziati venerdì. Nessun israeliano è stato ucciso o ferito gravemente.

Israele e i governanti militanti di Hamas a Gaza hanno combattuto quattro guerre e diverse battaglie minori negli ultimi 15 anni a un costo sbalorditivo per i 2 milioni di palestinesi residenti nel territorio. Hamas ha saltato gli ultimi combattimenti, forse a causa delle intese con Israele che hanno allentato un blocco israelo-egiziano di 15 anni imposto a Gaza quando Hamas ha preso il potere.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere