29 Gen, 2023

Ultimi Articoli

Mosca. Medvedev, “il primo attacco sferrato, ce ne saranno altri. Smantellare regime nazista in Ucraina”

- Advertisement -

AgenPress – “La mobilitazione sta andando avanti come può in un Paese che non ne ha avuta una per oltre 80 anni. C’è vero patriottismo, c’è l’emozione umana, c’è la normale disattenzione. Ma la cosa principale è che il Paese si è unito per proteggere il nostro popolo e la Patria”.

Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio russo, Dmitry Medvedev, in un’intervista scritta con la giornalista Nadana Friedrichson pubblicata sul suo canale Telegram.

“E’ questa è la chiave della nostra vittoria incondizionata”, ha sottolineato Medvedev. Gli attacchi di oggi in Ucraina sono solo un “primo episodio” di rappresaglia, ha aggiunto  chiedendo il “totale smantellamento” del potere politico ucraino.

“Il primo attacco è stato sferrato, ce ne saranno altri”, ha scritto su Telegram, dopo una riunione del Consiglio sotto la guida del presidente Vladimir Putin. “Dal mio punto di vista, (l’obiettivo) deve essere lo smantellamento totale del regime politico in Ucraina”.

Il “regime politico nazista” dello Stato ucraino rappresenterà una “minaccia costante” per la Russia e quindi deve essere “smantellato completamente”, ha scritto ancora.

“Lo Stato ucraino nella sua configurazione attuale, con il suo regime politico nazista, rappresenterà una minaccia costante, diretta e chiara per la Russia. Pertanto, oltre a fornire protezione al nostro popolo e difendere i confini del Paese, a mio avviso l’obiettivo delle nostre future azioni dovrebbe essere il completo smantellamento del regime politico ucraino”, ha affermato Medvedev sottolineando che questa è la sua posizione personale.

 

 

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere