30 Set, 2022

Ultimi Articoli

Ue. Von der Leyen, ridurre del 5% consumo elettricità. 140 mld di euro per famiglie ed imprese

AgenPressL’Unione Europea vuole raccogliere 140 miliardi di euro (140 miliardi di dollari) sfruttando i profitti inaspettati di alcune società energetiche per aiutare le famiglie e le imprese a pagare bollette del gas e dell’elettricità.

“Milioni di europei hanno bisogno di sostegno. Gli Stati membri dell’Ue hanno già investito miliardi di euro per assistere le famiglie vulnerabili. Ma sappiamo che non sarà sufficiente. Per questo motivo proponiamo un tetto ai ricavi delle aziende che producono elettricità a basso costo. La nostra proposta raccoglierà più di 140 miliardi di euro per gli Stati membri per attutire il colpo direttamente”,  ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen all’Eurocamera.

La Commissione europea ha proposto di limitare i profitti dei produttori di elettricità rinnovabile e nucleare e di tassare i guadagni imprevisti delle compagnie petrolifere e del gas.

I profitti dei generatori di energia che utilizzano energia eolica, solare e nucleare sono aumentati vertiginosamente perché le loro tariffe sono legate al prezzo all’ingrosso del gas naturale, che è salito a un livello record a marzo dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina, e ora è aumentato di circa il 550% rispetto a un anno fa livelli.

L’Europa ha sanzionato le esportazioni russe di petrolio e carbone dopo l’invasione, spingendo Mosca a tagliare le forniture di gas in cambio.

Ha detto al Parlamento europeo che i prezzi del gas e dell’elettricità hanno raggiunto i massimi storici dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Ha chiesto una riduzione del consumo di elettricità nelle ore di punta di almeno il 5%.

La presidente della Commissione europea n ha dichiarato mercoledì che il blocco condurrà una “riforma profonda e globale” per dissociare il costo del gas dal prezzo dell’elettricità.

“Queste società stanno realizzando entrate che non hanno mai contabilizzato, che non hanno mai nemmeno sognato”, ha detto ai legislatori dell’UE in un discorso a Strasburgo, in Francia. “È sbagliato ricevere profitti record straordinari beneficiando della guerra e sulle spalle dei consumatori”. 

Le proposte della Commissione devono ancora essere discusse e adottate dagli Stati membri dell’UE.

Il blocco potrebbe introdurre un tetto massimo di 180 euro (180 dollari) per megawattora sull’elettricità prodotta dalle aziende di energia rinnovabile, ha affermato la Commissione in una nota Il prezzo del gas all’ingrosso di riferimento in Europa è attualmente di € 212 ($ 212) per megawattora.

Il denaro raccolto, stimato in 140 miliardi di euro (121 miliardi di sterline; 141 miliardi di dollari), andrebbe a famiglie e imprese nei 27 stati dell’UE.

Le aziende che producono energia da fonti a basse emissioni di carbonio come eolico, solare e nucleare dovrebbero affrontare un tetto massimo di 180 euro per megawattora (MWh) sulle loro entrate.

In confronto, mercoledì il prezzo dell’elettricità in Germania, la più grande economia dell’UE, è stato scambiato a poco meno di 500 €/MWh.

Ursula von der Leyen ha anche annunciato che sarebbe tornata in visita in Ucraina mercoledì più tardi per colloqui con il presidente Volodymyr Zelensky, dicendo: “La solidarietà dell’Europa con l’Ucraina rimarrà irremovibile”.

Difendendo le sanzioni dell’UE contro la Russia, ha detto: “Questo è il momento per noi di mostrare determinazione, non pacificazione”.

“Il settore finanziario russo è in supporto vitale”, ha affermato, con quasi 1.000 società internazionali che hanno lasciato il paese.

“L’esercito russo sta prelevando patatine da lavastoviglie e frigoriferi per riparare il loro hardware militare perché hanno esaurito i semiconduttori. L’industria russa è a pezzi”.

Finora la Russia è riuscita in gran parte a evitare il tracollo economico previsto in primavera quando sono state imposte sanzioni radicali. Ha attutito il colpo con le entrate derivanti dalle vendite di petrolio e gas.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere