Al via in Cina la “Cultura della Gravidanza”

AgenPress. La Cina lancerà progetti pilota in più di 20 città per creare una cultura del matrimonio e della gravidanza per promuovere. L’ultima mossa delle autorità cinesi per aumentare il calo delle nascite nel Paese.

La China’s Family Planning Association, un organismo governativo lancerà i progetti per incoraggiare le donne a sposarsi e ad avere figli.

I progetti per spronare le persone ad avere figli, comprendono anche incentivi fiscali, sussidi per la casa e istruzione gratuita.

La Cina attuò una rigida politica del figlio unico dal 1980 al 2015, la radice di molte delle sue sfide demografiche che hanno permesso all’India di diventare la nazione più popolosa del mondo. Da allora il limite è stato elevato a tre bambini.

Preoccupati per il primo calo della popolazione cinese in sei decenni e per il suo rapido invecchiamento, i consiglieri politici del governo hanno proposto a marzo che le donne single e non sposate dovrebbero avere accesso al congelamento degli ovociti e al trattamento di fecondazione in vitro, tra gli altri servizi per aumentare il tasso di fertilità del paese.

Molte donne cinesi sono state scoraggiate dall’avere più figli o del tutto a causa delle spese per l’assistenza all’infanzia e della necessità di interrompere la loro carriera, con la discriminazione di genere ancora un ostacolo fondamentale.

 

 

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie