05 Ott, 2022

Ultimi Articoli

Usa. Milley. Le forze armate cinesi sono diventate più aggressive e pericolose. Cina vuole invadere Taiwan

AgenPress – L’esercito cinese è diventato significativamente più aggressivo e pericoloso negli ultimi cinque anni, ha detto l’alto ufficiale militare statunitense durante un viaggio nell’Indo-Pacifico che includeva una tappa domenicale in Indonesia.

Il generale Mark Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff, ha affermato che il numero di intercettazioni di aerei e navi cinesi nella regione del Pacifico con gli Stati Uniti e altre forze partner è aumentato in modo significativo in quel periodo e il numero di interazioni non sicure è aumentato in modo simile proporzioni.

“Il messaggio è che le forze armate cinesi, in aria e in mare, sono diventate significativamente più e notevolmente più aggressive in questa particolare regione”, ha affermato Milley, che ha recentemente chiesto al suo staff di compilare dettagli sulle interazioni tra Cina e Stati Uniti e altri in la Regione.

I suoi commenti sono arrivati ​​quando gli Stati Uniti raddoppiano i loro sforzi per rafforzare le loro relazioni con le nazioni del Pacifico come contrappeso alla Cina, che sta cercando di espandere la propria presenza e influenza nella regione. L’amministrazione Biden considera la Cina la sua “minaccia di stimolazione” e la principale sfida alla sicurezza a lungo termine dell’America.

Il viaggio di Milley nella regione è fortemente incentrato sulla minaccia cinese. Questa settimana parteciperà a una riunione dei capi della difesa indo-pacifici a Sydney, in Australia, dove gli argomenti chiave saranno la crescente crescita militare della Cina e la necessità di mantenere un Pacifico libero, aperto e pacifico.

I funzionari militari statunitensi hanno anche lanciato allarmi sulla possibilità che la Cina possa invadere Taiwan, l’isola democratica e autogovernata che Pechino considera una provincia separatista. La Cina ha intensificato le sue provocazioni militari contro Taiwan mentre cerca di intimidirla affinché si unisca alla terraferma comunista.

Funzionari militari statunitensi hanno affermato che Pechino vuole essere pronta a fare una mossa sull’isola entro il 2027. Gli Stati Uniti rimangono il principale alleato di Taiwan e fornitore di armi di difesa. La legge statunitense richiede al governo di trattare tutte le minacce all’isola come questioni di “grave preoccupazione”, ma rimane ambigua sul fatto che l’esercito americano difenderebbe Taiwan se fosse attaccato dalla Cina.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere