05 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Senato. Nuovo stop per il presidente della Lazio Claudio Lotito a senatore. Resta in carica Vincenzo Carbone di Iv

- Advertisement -

AgenPress –  Nuovo stop per il presidente della Lazio, Claudio Lotito e per la sua ‘rivendicazione’ di un seggio al Senato. Al suo posto resta quindi in carica Vincenzo Carbone, di Iv, eletto nello stesso seggio in Campania. Decisivo un ordine del giorno proposto da Loredana De Petris, capogruppo del gruppo Misto e approvato dall’aula del Senato che di fatto congela la decisione della Giunta delle elezioni e immunità che precedentemente aveva riconosciuto lo scranno a Lotito.

Nell’ordine del giorno – che ha avuto 155 sì, 102 no e 4 astenuti – si chiede il rinvio del caso alla Giunta per rettificare i dati elettorali di proclamazione dei seggi.

Alle elezioni del marzo 2018 il patron della Lazio fu candidato da Forza Italia in un collegio in Campania ed eletto. Ma lo stesso seggio fu assegnato a Vincenzo Carbone, all’epoca forzista e passato a Italia viva nel settembre 2020. Colpa di un errore di calcolo, secondo Lotito che non si arrese e presentò ricorso.

Un anno fa la Giunta delle elezioni e immunità parlamentari, competente sul caso, ha dato ragione a Lotito votando a favore della proposta del relatore Adriano Paroli per l’attribuzione del seggio. Ma tra Covid, provvedimenti urgenti e tempi tecnici la decisione è slittata finora.

“Si crea un vulnus costituzionale – aveva denunciato Lotito nel settembre scorso – soprattutto in prossimità dell’elezione del presidente della Repubblica in quanto determina la possibilità che i senatori eletti ma non ancora proclamati non abbiano la legittimazione attiva al voto”.

Carbone si è difeso ricordando in Aula oggi che “la Giunta aveva chiesto le schede di alcuni seggi per riesaminarle, ma per metà di questi seggi mancano le schede perché andate al macero”.

Da qui la richiesta del senatore Pietro Grasso, con una sospensiva, di acquisire “ulteriori elementi di certezza, necessari perché l’applicazione della legge elettorale avvenga sulla base di dati verificati e reali”. Oggi con l’approvazione di un ordine del giorno, che di fatto ha archiviato la decisione della Giunta e lasciato in carica il senatore Carbone, la palla torna alla Giunta.

 

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere