29 Set, 2022

Ultimi Articoli

Elezioni. Andrea Crisanti (Pd) a Radio 24

AgenPress. Elezioni – Andrea Crisanti (Pd) a Radio 24: “Contatti con il Pd iniziati anni fa, non ho cambiato orientamento politico”

“I contatti con il Pd sono iniziati anni fa: sono iscritto al circolo di Londra dal 2016, e in passato sono stato iscritto alla Fgci, ai tempi di Berlinguer. Non c’è stato un grande cambiamento di orientamento politico. Il circolo di Londra ha proposto il mio nome alla direzione del Pd che l’ha accettata”. Così il microbiologo Andrea Crisanti, candidato dal Pd come capolista nel collegio Europa.

Elezioni: “Le critiche di Renzi e Salvini? Riflettano sui loro errori”

“Penso che gli italiani si debbano preoccupare di Salvini perché se avessimo dato retta a lui oggi avremmo avuto più vittime” del Covid e “oggi staremmo dalla parte di Putin. Gli italiani dovrebbero riflettere su questo. Gli errori che hanno commesso sono una garanzia per gli errori che faranno. Renzi con una battuta demagogica su di me banalizza il fatto che lui durante la pandemia le ha sbagliate tutte”.

Elezioni: “Italiani stanchi di tecnici calati dall’alto, chi vuole entrare in gioco vada a cercarsi i voti”

“L’Italia nei prossimi mesi avrà bisogno di competenze tecnico-scientifiche nel campo della salute, dell’energia, dell’ecologia, dell’economia, competenze che sicuramente i politici non hanno. E quindi dovranno per forza fare ricorso ad esperienze esterne. Penso però che gli italiani si siano stufati di essere governati da tecnici catapultati dall’alto per cui se un tecnico ha qualcosa da dire, credo che per prima cosa si debba andare a cercare i voti. Ed è quello che sto facendo io”.

Sanità: “La priorità è utilizzare bene i soldi del Pnrr”

“La priorità sanitaria più importante, in questo momento, è collegata all’utilizzo dei soldi del Pnrr”. “Dobbiamo tenere presente che la maggior parte di questi soldi sono a debito, il loro utilizzo deve generare dei risparmi nel futuro per poterli restituire. Il modo migliore per poterli utilizzare è investirli nella prevenzione, è l’unico modo in cui il sistema sanitario nazionale risparmia. I cittadini italiani hanno l’aspettativa di accedere al sistema sanitario non dopo mesi di attesa: le liste di attesa sono vergognose e i soldi del Pnrr vanno utilizzati in questo modo. Invece di scimmiottare il modello lombardo, con investimenti in alta tecnologia di cui beneficerebbe solo una piccola percentuale di italiani, bisogna spendere soldi in prevenzione e diminuzione delle liste di attesa”.

Voto all’estero: “2,7 milioni di italiani in Europa eleggeranno due soli parlamentari, una follia”

“2,7 milioni di italiani eleggeranno un deputato e un senatore in Europa: il voto degli italiani all’estero vale 10 volte di meno che il voto in Italia, un’autentica follia: faremo di tutto pe riequilibrarla”. “Per la mia campagna elettorale sto pianificando una serie di visite in vari Stati per entrare in contatto con le reti sociali già esistenti, patronati, sindacati, associazioni industriali”.

 

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere