Merezhko: “Chi si oppone all’invio di armi in Ucraina è complice del genocidio che i russi stanno compiendo nel nostro paese”

AgenPress. “Chi si oppone all’invio di armi in Ucraina è complice del genocidio che i russi stanno compiendo nel nostro paese”, lo ha detto oggi Oleksandr Merezhko, presidente della commissione Esteri del Verkhovna Rada, il Parlamento monocamerale ucraino, in un’intervista esclusiva rilasciata a The Watcher Post.

“Rifiutarsi di sostenere militarmente le vittime – ha spiegato – significa stare dalla parte degli aggressori. Noi non stiamo chiedendo uomini, possiamo contare sulle nostre forze, ma abbiamo bisogno di difenderci contro una superpotenza bellica.

Nei territori occupati i russi stanno compiendo torture, stupri e violenze e atrocità. Non supportarci militarmente significa essere complici di tutto questo”. E sull’intervento diplomatico cinese ha chiarito: “La Cina non riconosce di fatto l’aggressione russa. Diplomaticamente Pechino si professa in favore della pace, ma non mi fido. La Cina non è dalla nostra parte, ma da quella degli aggressori”.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie