05 Ott, 2022

Ultimi Articoli

Gas. Cingolani, scorte Italia superano il 70%. Con accordo Ue per l’Italia il risparmio di gas sarà del 7%

AgenPress –  Il riempimento degli stock di gas dell’Italia “ha superato il 70%, stiamo andando verso il 71%, quindi direi che stiamo bene”. Lo ha detto il ministro per la Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, intervenendo al Consiglio Affari Energia.

“Con i numeri e le regole stabilite” a livello Ue, “noi dovremmo risparmiare circa il 7% rispetto alla media” ponderata “annuale degli ultimi cinque anni”, ha aggiunto commentando l’intesa raggiunta tra i ministri europei sul piano Ue d’emergenza per il gas. “Quando abbiamo fatto il piano di differenziazione del gas spostando i 30 miliardi di metri cubi russi su altri fornitori abbiamo già previsto un risparmio che è uguale o superiore a questo numero. Le nostre azioni sono già compatibili con questo piano, per cui ci riteniamo soddisfatti”.

Il negoziato europeo, ha spiegato Cingolani, “è andato molto bene” e “la cosa importante” è che il 15% di risparmio fissato come target comune “è stato poi calcolato a seconda delle condizioni locali dei diversi Paesi, in base all’energy mix, a quanto esportano, a come sono interconnessi. Inizialmente era un 15% uguale per tutti, ora è stato specializzato Paese per Paese”.

Il taglio dei flussi di gas in transito attraverso il Nord Stream 1 annunciato da Gazprom per l’Italia “è abbastanza marginale. A livello internazionale il taglio è molto pesante, per certi Paesi molto più che per altri. Nel nostro caso, nelle ultime settimane importavamo meno di 30 milioni di metri cubi al giorno russi e se ci hanno tagliato il 30% di fatto erano 10 milioni di meno. Ogni giorno solo di storage facciamo 90-100 milioni, quindi le riduzioni sono su una parte ormai marginale e, grazie alla diversificazione, sempre meno pesante”

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere