04 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Vereshchuk, 2500 ucraini sono nelle mani russe, tante le donne. Nessuno riconoscerà i referendum

- Advertisement -

AgenPress – Né il mondo né l’Ucraina riconosceranno mai i “referendum” nei territori occupati. Questa convinzione è stata espressa in un’intervista a BBC News Ukraine dal vice primo ministro e ministro per la reintegrazione dei territori temporaneamente occupati, Iryna Vereshchuk.

I referendum sull’adesione alla Russia si stanno tenendo nei territori occupati delle regioni di Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhzhia. Il vicepremier è sicuro che tutti coloro che sono coinvolti in questi eventi saranno sicuramente puniti.

Vereshchuk afferma che 2500 ucraini sono ancora nelle mani dei russi.

“Stiamo parlando di 2.500 prigionieri. Le persone rimangono nelle prigioni e la cosa peggiore è che i civili rimangono lì. I civili non sono stati rilasciati per diversi scambi di seguito”, ha detto.

Allo stesso tempo, Vereshchuk insiste sul fatto che la Russia dovrebbe restituire i civili, non scambiarli.

“Molte donne rimangono detenute.  Se si considera che 131 donne hanno lasciato Azovstal, si può immaginare quante donne ci sono.  Solo pochi sono tornati. Le donne devono essere liberate, sono trattate terribilmente. Loro (i russi – ndr) maltrattano, picchiano le nostre donne, torturano le nostre donne. Il mondo non dovrebbe guardare e osservare in silenzio quando le nostre donne vengono uccise in prigione”.

Iryna Vereshchuk è dottore in filosofia, candidata a scienze nella pubblica amministrazione e anche ufficiale militare professionista. Fino al 2007 ha prestato servizio nelle forze armate dell’Ucraina e ha il grado di tenente senior. Nel 2010, la signora Vereshchuk era a capo della città di Rava-Ruska, situata nella regione di Leopoli. Poi, all’età di 30 anni, è diventata la più giovane sindaco donna in Ucraina.

Nel 2019 è diventata deputata della Verkhovna Rada della 9a convocazione nell’elenco del partito “Servo del popolo”, e già dal parlamento è andata direttamente al governo – alla carica di vice primo ministro – ministro per la reintegrazione dei territori temporaneamente occupati dell’Ucraina.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere