06 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Usa. Zelensky: “l’Ucraina non è caduta, è viva e vegeta. La tattica russa è primitiva. Non ci arrenderemo”

- Advertisement -

AgenPress – Mercoledì sera il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha pronunciato uno storico discorso dal Campidoglio degli Stati Uniti, esprimendo gratitudine per il sostegno americano nella lotta all’aggressione russa dall’inizio della guerra e chiedendo di più.

Standing ovation e applausi hanno accolto il presidente ucraino.  Presente in aula anche la vicepresidente Kamala Harris. Zelensky era intervenuto al Congresso in marzo ma in videocollegamento.

“Spero che le mie parole di rispetto e gratitudine risuonino in ogni cuore americano”, ha detto Zelensky durante la riunione congiunta del Congresso, aggiungendo in seguito: “Contro ogni previsione e scenari di sventura, l’Ucraina non è caduta. L’Ucraina è viva e vegeta”.

“La tattica russa è primitiva: distruggono tutto quello che vedono. Ma noi non ci arrenderemo mai”, afferma Zelensky. “Contro ogni probabilità, il destino e l’oscurità, l’Ucraina non è caduta ma è viva e combatte”, aggiunge. Poi fa riferimento ai russi che saranno liberi “solo quando sconfiggeranno il Cremlino nelle loro menti”. E al Congresso poi dice: “abbiamo artiglieria, grazie. E’ abbastanza? Onestamente no”.

Ma accanto alla gratitudine di Zelenskyj c’era un appello, che sottolineava che le sue forze armate sono in inferiorità numerica e in inferiorità numerica rispetto all’esercito russo anche se continuano a combattere. Ad un certo punto, Zelensky ha strappato risate dalla camera quando ha detto: “Abbiamo l’artiglieria, sì. Grazie. Noi ce l’abbiamo. È abbastanza? Onestamente, non proprio.

Sulla “linea del fronte della tirannia”, ha affermato Zelensky, il sostegno americano “è fondamentale non solo per resistere a tale lotta, ma per arrivare al punto di svolta per vincere sul campo di battaglia”.

“Il mondo è troppo interconnesso e troppo interdipendente per permettere a qualcuno di stare da parte e allo stesso tempo di sentirsi al sicuro quando una tale battaglia continua”, ha aggiunto. “Le nostre due nazioni sono alleate in questa battaglia e il prossimo anno sarà un punto di svolta, lo so, il punto in cui il coraggio ucraino e la determinazione americana devono garantire il futuro della nostra libertà comune, la libertà delle persone che difendono i propri valori”.

“Il tuo denaro non è beneficenza. È un investimento nella sicurezza globale e nella democrazia che gestiamo nel modo più responsabile”.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere