06 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Usa. Tempesta di neve. Almeno 38 morti nel Nord America, 4 in Canada. Migliaia di voli cancellati

- Advertisement -

AgenPress – Mentre una massiccia tempesta invernale continua a colpire gran parte degli Stati Uniti con un clima invernale brutale, causando almeno 38 morti a livello nazionale, parti della parte occidentale di New York sono state sepolte fino a 43 pollici di neve, lasciando i veicoli bloccati e senza corrente per migliaia durante il fine settimana di Natale.

I funzionari affermano che 34 persone sono morte negli Stati Uniti, con l’area più colpita nella città di Buffalo, nello stato di New York.

Quattro vittime si sono verificate in Canada quando un autobus si è ribaltato su una strada ghiacciata vicino alla città di Merritt, nella provincia occidentale della British Columbia.

La portata della tempesta invernale è stata senza precedenti, estendendosi dal Canada fino al Rio Grande.

I meteorologi affermano che la tempesta si attenuerà nei prossimi giorni, ma resta il consiglio di evitare di viaggiare a meno che non sia essenziale.

Le società elettriche di molti Stati hanno fatto appello a risparmiare energia: con il freddo la domanda è infatti esplosa e il rischio è di non riuscire a soddisfarla. In Tennessee sono stati decisi dei brevi blackout a rotazione per ridurre i consumi. Migliaia di voli cancellati.

La tempesta ha provocato il caos per giorni, ma la corrente è stata costantemente ripristinata dopo i precedenti blackout.

Il governatore di New York Kathy Hochul ha detto  che la tempesta è “la tempesta più devastante nella lunga storia di Buffalo”. Le forti nevicate e le condizioni di bufera di neve hanno reso le strade impraticabili con visibilità zero, hanno congelato le sottostazioni elettriche e provocato la morte di almeno 17 persone in tutto lo stato a partire da domenica notte.

“È come andare in una zona di guerra e i veicoli lungo i lati delle strade sono scioccanti”, ha detto ai giornalisti domenica sera.

La parte occidentale di New York sta annegando in una fitta neve “effetto lago” – che si forma quando l’aria fredda si sposta sulle calde acque dei Grandi Laghi – appena un mese dopo che la regione è stata colpita da una storica tempesta di neve.

Migliaia di voli sono stati cancellati, impedendo a molte persone di raggiungere le proprie famiglie a Natale.

Più di 55 milioni di americani sono rimasti sotto allerta per il vento gelido domenica.

La tempesta invernale del “ciclone bomba” – che si verifica quando la pressione atmosferica precipita, causando forti nevicate e venti – ha interrotto i viaggi attraverso gli Stati Uniti.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere