30 Set, 2022

Ultimi Articoli

Usa. Presidente Iran cancella intervista con giornalista della CNN perché rifiuta di indossare il velo

AgenPress – Il presidente iraniano Ebrahim Raisi ha rifiutato di essere intervistato da un’intervista a lungo pianificata con la giornalista della CNN Christiane Amanpour all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, dopo aver rifiutato una richiesta dell’ultimo minuto di indossare un foulard.

L’intervista si sarebbe svolta su vari argomenti, tra cui lo scoppio delle proteste in Iran a seguito del morte in custodia di Mahsa Amini, 22 anni, arrestata e picchiata dalla “polizia della moralità” per aver violato le leggi sul velo.

“Questa sarebbe stata la prima intervista in assoluto del presidente Raisi sul suolo statunitense, durante la sua visita a New York per l’UNGA. Dopo settimane di pianificazione e otto ore di installazione di apparecchiature di traduzione, luci e telecamere, eravamo pronti. Ma nessun segno del presidente Raisi”, ha twittato Amanpour giovedì.

Quaranta minuti dopo l’inizio dell’intervista, un aiutante si è avvicinato ad Amanpour e le ha detto che Raisi stava “suggerendo [lei] di indossare un velo, perché sono i mesi sacri di Muharram e Safar”, ha scritto.

Amanpour, che è cresciuta nella capitale iraniana Teheran e parla fluentemente il farsi, ha detto di indossare un foulard mentre riferiva in Iran per conformarsi alle leggi e ai costumi locali, “altrimenti non potresti operare come giornalista”. Ma ha detto che non si coprirebbe la testa per condurre un’intervista con un funzionario iraniano al di fuori di un paese in cui non è richiesto.

“Qui a New York, o in qualsiasi altro luogo al di fuori dell’Iran, non mi è mai stato chiesto da nessun presidente iraniano – e ho intervistato ognuno di loro dal 1995 – né all’interno né all’esterno dell’Iran, non mi è mai stato chiesto di indossare un foulard ”, ha detto giovedì al programma “New Day” della CNN.

Amanpour ha detto di aver rifiutato la richiesta, spiegando che “siamo a New York, dove non c’è legge o tradizione in merito al velo”. Ha aggiunto che nessun altro presidente iraniano ha richiesto che indossasse un velo quando li ha intervistati fuori dall’Iran.

“L’assistente ha chiarito che l’intervista non sarebbe avvenuta se non avessi indossato il velo. Ha detto che si trattava di “una questione di rispetto” e ha fatto riferimento alla “situazione in Iran”, alludendo alle proteste che hanno colpito il paese”, ha detto Amanpour.

“Ancora una volta, ho detto che non potevo accettare questa condizione senza precedenti e inaspettata”.

Di conseguenza, Amanpour e il suo team si sono allontanati e l’intervista non ha avuto luogo. Una foto postata da Amanpour alla fine dei suoi tweet la mostrava con indosso un abito bianco mentre era seduta di fronte a una sedia vuota mentre aspettava il presidente iraniano, i capelli scoperti.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere