25 Set, 2022

Ultimi Articoli

Usa. New York restituisce all’Italia 58 opere d’arte rubate per un valore di 19 mln di dollari

AgenPress – Il procuratore distrettuale di New York ha restituito all’Italia opere d’arte rubate per un valore di 19 milioni di dollari.

I 58 pezzi includono una “testa marmorea di Atena del 200 a. C trafugata dall’Italia centrale, trafficata dall’anello di Giacomo Medici e infine approdata al Met nel 1996” . Ma anche un busto di un uomo in bronzo risalente al I secolo a.C. o d.C., che “era stato trafficato dal mercante d’arte parigino Robert Hecht a un altro mercante in Svizzera prima di essere infine venduto a un individuo in una contea di New York” . Il Console Generale d’Italia, Fabrizio Di Michele, ha elogiato “l’intensa e fruttuosa collaborazione tra le autorità italiane e americane, in particolare con la Procura di New York, per la restituzione delle antichità saccheggiate o trafugate” .

I manufatti rubati sono stati venduti a musei e commercianti privati ​​da saccheggiatori condannati, ha affermato Alvin Bragg.

È l’ultimo sforzo della città per restituire le merci saccheggiate al loro paese di origine: quest’anno sono stati restituiti finora 66 milioni di dollari.

Il capo dell’unità per il traffico di antichità della DA ha promesso che ci sarebbero stati ” molti più sequestri e molti più rimpatri “.

La sicurezza nazionale faceva parte delle indagini per sequestrare e rimpatriare questi oggetti agli italiani – 21 di questi provenivano dal Metropolitan Museum of Art.

Sebbene i pezzi abbiano un immenso valore monetario, un funzionario italiano li ha descritti come “inestimabili”.

Il generale Roberto Riccardi si è detto particolarmente felice sapendo che questi oggetti sarebbero tornati a comunità che sapranno “da dove veniamo, sulla nostra storia, sulla nostra identità”.

Gli investigatori avevano lavorato per anni per rintracciare le tracce dei contrabbandieri d’arte e individuare gli oggetti che venivano rimpatriati, secondo i funzionari della Homeland Security.

Giacomo Medici e Giovanni Franco Becchina sono tra i rapinatori condannati che hanno utilizzato una rete in tutta Italia per rubare pezzi da siti non presidiati, secondo l’ufficio del procuratore distrettuale.

Ha detto che questi oggetti sono stati infine importati negli Stati Uniti dove sono stati venduti al miliardario americano Michael Steinhardt, a cui ora è vietato acquistare antichità dopo che le prove hanno scoperto che gli oggetti di sua proprietà erano stati saccheggiati e contrabbandati illegalmente.

Nel 2021,  Steinhardt ha ceduto tesori per un valore di 70 milioni di dollari come parte di un accordo, il che significa che non dovrà affrontare accuse penali.

Dal 2020, la giustizia dello Stato di New York si è impegnata in un’ampia restituzione di opere d’arte: dall’estate 2020 alla fine del 2021, almeno 700 pezzi sono stati restituiti in 14 paesi, tra cui Cambogia, India, Pakistan, Egitto, Iraq, Grecia o Italia. Il collezionista americano Michael Steinhardt è stato così costretto a restituire nel 2021 circa 180 oggetti d’antiquariato trafugati negli ultimi decenni, per un valore di 70 milioni di dollari. Un accordo tra la giustizia di New York e Steinhardt gli aveva permesso di sottrarsi a un atto d’accusa ma gli vietava a vita di acquisire opere sul mercato legale dell’arte.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere