29 Set, 2022

Ultimi Articoli

Usa. Biden, gli Stati Uniti difenderanno Taiwan in caso di attacco da parte della Cina

AgenPress – Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha nuovamente affermato che gli Stati Uniti difenderanno Taiwan in caso di attacco da parte della Cina.

Alla domanda in un’intervista alla CBS se le truppe statunitensi avrebbero difeso l’isola, Biden ha detto: “Sì, se in effetti ci fosse un attacco senza precedenti”.

Le osservazioni hanno spinto la Casa Bianca a chiarire che la politica statunitense non era cambiata.

Washington ha mantenuto a lungo una posizione di “ambiguità strategica”: non si impegna a difendere Taiwan, ma non esclude nemmeno l’opzione.

Taiwan è un’isola autogovernata al largo delle coste della Cina orientale che Pechino rivendica come parte del suo territorio.

Washington ha sempre camminato sul filo del rasoio diplomatico sulla questione.

Da un lato aderisce alla politica One China, pietra angolare del suo rapporto con Pechino. In base a questa politica, gli Stati Uniti riconoscono che esiste un solo governo cinese e hanno legami formali con Pechino piuttosto che con Taiwan.

Ma mantiene anche strette relazioni con Taiwan e le vende armi ai sensi del Taiwan Relations Act, che afferma che gli Stati Uniti devono fornire all’isola i mezzi per difendersi.

Taiwan ha risposto alle osservazioni di Biden lunedì accogliendo con favore “il solido impegno di sicurezza del governo degli Stati Uniti nei confronti di Taiwan”. Taipei ha affermato che continuerà ad approfondire la sua “stretta partnership per la sicurezza” con Washington.

Pechino deve ancora rispondere alle ultime osservazioni di Biden, trasmesse domenica in un’intervista di 60 minuti alla CBS. Ma la Cina ha precedentemente condannato tali commenti da parte di Biden che prometteva un’azione militare statunitense.

“Taiwan è una parte inalienabile del territorio cinese… La questione di Taiwan è puramente un affare interno della Cina che non tollera interferenze straniere”, aveva detto a maggio un portavoce del ministero degli Esteri.

Ciò è stato in risposta ai commenti di Biden a Tokyo a maggio, quando ha detto “Sì” quando gli è stato chiesto se gli Stati Uniti avrebbero difeso Taiwan. La Casa Bianca aveva rapidamente emesso un seguito dicendo che non c’era alcuna deviazione dalla politica statunitense di lunga data.

Anche questa volta la Casa Bianca ha rilasciato una dichiarazione, minimizzando i commenti del presidente: “Il presidente lo ha già detto, anche a Tokyo all’inizio di quest’anno. Ha anche chiarito che la nostra politica di Taiwan non è cambiata. Questo rimane vero”.

Ma nell’intervista di domenica, Biden ha ribadito che gli Stati Uniti non incoraggiano l’indipendenza di Taiwan.

“C’è una politica One China e Taiwan esprime i propri giudizi sulla loro indipendenza. Non ci stiamo muovendo, non incoraggiando la loro indipendenza – questa è la loro decisione”, ha detto.

Le tensioni tra Stati Uniti e Cina sono aumentate dopo che la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha fatto una visita controversa sull’isola ad agosto – un viaggio che Biden aveva detto “non era una buona idea”.

Pechino ha risposto con un blocco militare di cinque giorni intorno a Taiwan. Gli Stati Uniti affermano che la Cina ha sparato missili sull’isola, ma Pechino non lo ha confermato. Taiwan ha affermato che i missili lanciati dalla Cina sono volati in alto nell’atmosfera e non rappresentano una minaccia.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere