05 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Un ragazzo deportato e adottato in Russia, chiede aiuto su internet e riesce a tornare in Ucraina

- Advertisement -

AgenPress –   I miracoli avvengono prima del giorno di San Nicola. Da oggi, tale miracolo è accaduto al 16enne Sergei, tornato in Ucraina dopo quasi 8 mesi dopo essere stato portato alla Federazione Russa.

Lo ha scritto su Facebook il Commissario del Parlamento ucraino per i diritti umani Dmytro Lubinets, citato da Ukrinform.

Il ragazzo abitava vicino Mariupol, ha perso i genitori poco prima della guerra, ma ha una sorella, e ora anche connazionali premurosi pronti ad aiutarlo. Dopo che gli occupanti russi hanno catturato il suo insediamento nativo, lui e molti altri bambini sono stati portati a Donetsk e successivamente in Russia.
Lubinets ha detto che il difensore civico della Federazione Maria Lvova-Belova ha fatto adottare Sergy da una famiglia russa che aveva già tre figli propri e un altro figlio adottato. L’adolescente ha riferito di essere stato trattato bene ma il suo desiderio era quello di tornare in Ucraina: ha cercato su internet e ha trovato aiuto.
“Voglio tornare dalla Federazione Russa in Ucraina”, un messaggio inviato da Sergiy in uno dei chatbot e ha ricevuto la risposta che sarebbe stato aiutato.
Ieri è stato incontrato al confine con l’Ucraina ed è felice di essere finalmente a casa.
Alle domande che ha provato quando ha attraversato il confine con l’Ucraina, Sergey ha risposto con il sorriso più sincero di essere molto contento.
Alla stazione dove lo aspettavamo, vicino al treno di San Nicola da “Ukrzaliznytsia” il ragazzo ha ricevuto un regalo necessario per la formazione dal presidente della Rappresentanza UNICEF in Ucraina murata Наahina.
Sono colpito dalla volontàʹ di un giovane ucraino e dal suo irresistibile desiderio di tornare a casa. Questo è un esempio di quello che hanno gli Ucraini – la nostra indissolubilità e la nostra tenacia. La sua storia è una storia di lotta per essere liberi, per vivere liberi e accanto a persone libere! L’Ucraina continua a combattere per questi bambini cílesprâmovanih che cresceranno per essere suoi degni cittadini!
- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere