26 Nov, 2022

Ultimi Articoli

Ucraina. Zelensky, nell’ultima settimana i russi hanno distrutto 30% centrali elettriche. Massicci blackout

- Advertisement -

AgenPress – Il presidente dell’Ucraina afferma che nell’ultima settimana gli attacchi russi hanno messo fuori uso il 30% delle centrali elettriche del suo paese.

Volodymyr Zelenskyy ha dichiarato in un tweet che i bombardamenti hanno causato “massicci blackout in tutto il paese”.

I missili russi hanno preso di mira la rete elettrica ucraina dal 10 ottobre, nel tentativo evidente di impedire agli ucraini di riscaldarsi nell’avvicinarsi dell’inverno e di erodere il morale dei civili.

Mosca ha anche bombardato le città ucraine con droni di fabbricazione iraniana che si sono schiantati contro condomini.

Il think tank dell’Institute for the Study of War, a Washington, afferma che Mosca sta “dando priorità alla creazione di effetti di terrore psicologico sull’Ucraina rispetto al raggiungimento di effetti tangibili sul campo di battaglia” nel mezzo della recente controffensiva ucraina.

Le forze russe stanno nuovamente tempestando l’Ucraina di attacchi missilistici e droni, per lo più prendendo di mira le strutture energetiche con l’avvicinarsi dell’inverno.

Gli attacchi di Mosca durante la notte e fino a martedì mattina si sono concentrati principalmente sulle città del sud e dell’est dell’Ucraina, che la Russia ha invaso quasi otto mesi fa.

Numerose esplosioni sono state udite nella città orientale di Kharkiv, in particolare nella sua zona industriale a sud del centro cittadino.

Oleh Syniehubov, capo dell’amministrazione regionale di Kharkiv, ha scritto su Telegram che otto razzi sono stati lanciati dalla vicina città russa di Belgorod. Ha detto che non ci sono stati feriti.

La Russia ha anche bombardato la città meridionale di Mykolaiv con missili S-300, uccidendo un uomo il cui corpo è stato trovato tra i detriti di un edificio a due piani, secondo il governatore regionale Vitalii Kim. Le forze di Mosca hanno anche lanciato droni di fabbricazione iraniana contro la città, con l’Ucraina che ne ha abbattuti cinque, ha affermato il comando operativo sud.

Nella città sudorientale di Dnipro, un impianto energetico è stato colpito due volte e gravemente danneggiato, ha affermato il vice capo dell’ufficio del presidente, Kyrylo Tymoshenko.

A Kiev, un impianto energetico è stato colpito tre volte. A Zhytomyr, 140 chilometri (87 miglia) a ovest della capitale, è stato colpito un altro impianto energetico.

Nella regione di Zaporizhzhia, i cosiddetti droni suicidi hanno provocato un incendio in una struttura infrastrutturale.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere