01 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Ucraina. Zelensky, la Russia potrebbe lanciare attacchi più pesanti. Prese di mira le infrastrutture civili

- Advertisement -

AgenPress – La Russia ha abbastanza missili per effettuare attacchi ancora più pesanti contro l’Ucraina, ma gli ucraini resisteranno. Lo ha detto il presidente Volodymyr Zelensky.

Gli ingegneri stanno continuando a lavorare per ripristinare l’elettricità nelle case, negli ospedali e nelle infrastrutture dopo la nona ondata di scioperi russi di venerdì.

Gli attacchi hanno preso di mira le infrastrutture civili, poiché le temperature scendono sotto lo zero in molte regioni.

Kiev ha accusato Mosca di usare l’inverno come arma.

Parti della capitale ucraina sono rimaste senza elettricità e riscaldamento sabato, ha detto il sindaco della città Vitali Klitschko. Ma le forniture idriche sono state ora completamente ripristinate in città.

L’elettricità è stata ripristinata nella seconda città del paese, Kharkiv, dopo che era rimasta senza elettricità per ore a seguito dell’ondata di scioperi di venerdì che ha preso di mira le stazioni energetiche in tutto il paese.

Funzionari locali hanno affermato che ben nove centrali elettriche sono state colpite mentre le forze russe hanno lanciato 76 missili e effettuato attacchi con droni.

Il sindaco di Kharkiv ha detto che la città ha subito danni “colossali”.

Un residente, Anastasisa, ha detto alla BBC che gli scioperi sono iniziati venerdì mattina.

“Nel giro di pochi minuti, le luci hanno iniziato a lampeggiare”, ha detto la madre di un bambino di due mesi.

“Solo 10 secondi dopo, eravamo senza corrente, tutto si è fermato e basta.”

Il consigliere del ministero della Difesa Yuriy Sak ha detto  che i frequenti attacchi della Russia hanno reso più difficile riparare i danni alle infrastrutture elettriche.

Altrove, nella città di Kryvyi Rih, quattro persone sono state uccise dopo che un edificio residenziale è stato colpito: una donna di 64 anni, una coppia di 30 anni e un bambino di un anno, il cui corpo è stato ritrovato durante la notte. Un’altra persona è morta a Kherson. A Kiev, la metropolitana della città è rimasta ferma.

L’allarme è stato lanciato in tutta l’Ucraina venerdì e il comandante in capo generale Valeriy Zaluzhny ha detto che le difese aeree hanno intercettato 60 dei 76 missili lanciati, la maggior parte dei quali missili da crociera.

I funzionari della città di Kiev hanno detto che solo nella capitale sono stati lanciati circa 40 missili, uno dei più grandi sbarramenti dall’invasione russa del 24 febbraio.

Trentasette sono stati abbattuti dalle difese aeree, hanno aggiunto i funzionari.

“È molto stressante, ma ora ci sono abituato”, ha detto Oksana, 42 anni, che vive nella capitale. “Non voglio che i nostri figli sopravvivano a tutto questo, siano in scantinati, rifugi, non voglio questo per loro”.

Gli attacchi della Russia hanno anche tagliato l’elettricità nella regione nord-orientale di Sumy, che confina con la Russia, e anche nelle città centrali di Poltava e Kremenchuk.

La Russia ha lanciato più di 1.000 missili e droni d’attacco di fabbricazione iraniana dall’inizio dell’ondata di attacchi il 10 ottobre.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere