05 Ott, 2022

Ultimi Articoli

Ucraina. Veicoli militari russi nella centrale Zaporizhzhia. Mosca rifiuta la richiesta di smilitarizzazione

AgenPress – È emerso online un nuovo video che mostra veicoli militari russi all’interno di una sala turbine collegata a un reattore nucleare presso la centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia , dove i bombardamenti intensificati hanno alimentato i timori di un disastro nucleare.

Lo riporta la CNN che ha geolocalizzato e confermato l’autenticità del video, che ha iniziato a circolare sui social giovedì. Non è chiaro quando sia stato girato il video.

Il filmato mostra una delle sei sale delle turbine situate sul lato occidentale della centrale nucleare, situata nella città sudorientale di Enerhodar. Ogni sala delle turbine è collegata e costruita in un grande edificio che ospita un reattore nucleare.
I veicoli, che sembrano essere normali camion militari russi, si trovano all’estremità occidentale dell’edificio al piano terra, a poco più di 130 metri dal reattore.
Nel video si vedono almeno cinque veicoli – di cui uno chiaramente contrassegnato con il simbolo pro-guerra “Z” , con almeno due strutture simili a tende nelle vicinanze. Ci sono un certo numero di pallet assortiti vicino ai veicoli.
Dal video non è chiaro se i pallet e le strutture simili a tende facciano parte dell’esercito russo o siano legati alle operazioni delle centrali elettriche.
Mosca ha precedentemente affermato che l’unico equipaggiamento militare nello stabilimento è legato ai compiti di guardia. Giovedì, il ministero della Difesa russo ha affermato che le immagini satellitari “mostrano che le armi, specialmente quelle pesanti, non sono collocate sul territorio di questa stazione”.
Sia l’Ucraina che la Russia si sono accusate a vicenda di minacciare il terrorismo nucleare, in particolare intorno all’impianto.
Kiev ha ripetutamente accusato le forze russe di immagazzinare armi pesanti all’interno del complesso e di usarle come copertura per lanciare attacchi, sapendo che l’Ucraina non può rispondere al fuoco senza rischiare di colpire uno dei reattori dell’impianto. Mosca, nel frattempo, ha affermato che le truppe ucraine stanno prendendo di mira il sito.

Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha lanciato l’allarme dopo aver incontrato giovedì a Leopoli il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky e il leader turco Recep Tayyip Erdogan.

Il presidente ucraino ha esortato le Nazioni Unite a garantire la smilitarizzazione della centrale nucleare, la più grande d’Europa. Il sig. Guterres ha aggiunto che “l’impianto non deve essere utilizzato nell’ambito di alcuna operazione militare”.

Erdogan ha fatto eco alle preoccupazioni del capo delle Nazioni Unite, dicendo ai giornalisti di essere preoccupato per il pericolo che “un altro disastro di Chernobyl” esploda nello stabilimento. Zelensky ha criticato gli attacchi russi  alla centrale elettrica.

Mosca è accusata di aver trasformato la struttura in una base militare, con tutti e tre i leader che esortano i russi a smilitarizzare la zona il prima possibile.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere