25 Set, 2022

Ultimi Articoli

Ucraina. Si vota il referendum “illegale” di adesione alla Russia. Urne anche a domicilio

AgenPress – Quattro aree dell’Ucraina occupate dai russi dovrebbero iniziare venerdì a votare nei referendum sull’adesione alla Russia, in una mossa che alza la posta in gioco dell’invasione di Mosca sette mesi dopo l’inizio dei combattimenti.

Le votazioni si svolgono nelle regioni di Luhansk, Kherson e Zaporizhzhia e Donetsk, in parte controllate dai russi.

Il voto, che chiede ai residenti se vogliono che le loro regioni facciano parte della Russia, andrà sicuramente a favore di Mosca. Ciò darebbe alla Russia il pretesto per affermare che i tentativi delle forze ucraine di riprendere il controllo sono attacchi alla Russia stessa, che aggravano drammaticamente la guerra di sette mesi .

I referendum, illegali secondo il diritto internazionale, potrebbero aprire la strada all’annessione russa delle aree, consentendo a Mosca di inquadrare la controffensiva ucraina in corso come un attacco alla Russia stessa.

Una mossa del genere potrebbe fornire a Mosca un pretesto per intensificare la sua guerra vacillante, che ha visto Kiev riconquistare migliaia di miglia quadrate di territorio questo mese.

Vladimir Putin ha sollevato lo spettro delle armi nucleari nel suo discorso, dicendo che userebbe “tutti i mezzi a nostra disposizione”, se ritenesse che “l’integrità territoriale” della Russia sia messa a repentaglio.

Le votazioni, che dovrebbero svolgersi nell’arco di cinque giorni, sono state convocate da funzionari filo-russi nelle repubbliche autodichiarate di Donetsk e Luhansk e nelle parti controllate dai russi di Kherson e Zaporizhzhia nel sud, con domande sul voto varia leggermente a seconda della regione. Insieme, le quattro regioni costituiscono circa il 18% del territorio dell’Ucraina.

I piani, che sono tenuti sotto occupazione militare ed effettivamente portati avanti sotto la minaccia delle armi, sono stati fortemente condannati sia dal governo ucraino che dai suoi alleati in Occidente come “una farsa”. L’Unione Europea ha detto che non riconoscerà i risultati e ha indicato che sta preparando un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia.

Putin ha sostenuto i referendum in un discorso alla nazione mercoledì.

“I parlamenti delle repubbliche popolari del Donbas e l’amministrazione civile-militare delle regioni di Kherson e Zaporizhzhia hanno deciso di indire un referendum sul futuro di questi territori. Hanno chiesto alla Russia di sostenere questo passo e abbiamo sottolineato che faremo di tutto per garantire condizioni sicure affinché le persone possano esprimere la loro volontà”, ha affermato.

In entrambe le regioni di Luhansk e Zaporizhzhia, le autorità locali hanno esortato le persone a votare da casa, dicendo che le urne possono essere portate direttamente a domicilio. 

Prima delle votazioni, le autorità filo-russe hanno tentato di entusiasmare gli elettori. L’agenzia di stampa statale russa RIA Novosti ha mostrato un poster distribuito a Luhansk. Si legge: “La Russia è il futuro”.

“Siamo uniti da una storia di 1.000 anni. Per secoli abbiamo fatto parte dello stesso grande Paese. La disgregazione dello stato fu un enorme disastro politico. … È tempo di ripristinare la giustizia storica”.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere