05 Ott, 2022

Ultimi Articoli

Ucraina. Matteo Salvini contro la sanzioni alla Russia. Le vogliamo? L’Europa copra le spese per imprese e famiglie

AgenPress – “Molti imprenditori mi stanno chiedendo di rivedere le sanzioni alla Russia perché è l’unico caso al mondo in cui le sanzioni, volute per fermare la guerra e colpire un regime, danneggiano non i sanzionati ma coloro che sanzionano”.

Lo ha detto Matteo Salvini parlando da Fano, nelle Marche, nell’ambito del suo tour elettorale in vista delle elezioni politiche del 25 settembre, il leader della Lega ha detto:

“Con questi provvedimenti ci stanno rimettendo gli italiani e ci stanno guadagnando i russi, qualcuno che ha sbagliato i conti. Bisogna continuare a sostenere, difendere e aiutare il popolo ucraino, ma le sanzioni non stanno facendo male alla Russia”.

 “Ci prepariamo a vincere e a governare per 5 anni: vogliamo tenere le sanzioni? Benissimo, ma l’Europa copra le spese per imprese e famiglie. La Lega – ricorda Salvini – ha sempre votato ogni tipo di aiuto all’Ucraina. Chi invade un Paese ha torto marcio e compie un crimine. Punto. Abbiamo sempre sostenuto ogni aiuto possibile all’Ucraina. Sono ormai passati parecchi mesi. La guerra sta andando avanti, anzi le casse della federazione russa si stanno riempiendo di quattrini perché i dati del fondo monetario internazionale certificano che da qui alla fine dell’anno la Russia incasserà 227 miliardi di euro in più. Sarebbe l’unico caso in cui il sanzionato ci guadagna e quello che sanziona si svena”.

“Cosa chiediamo a fronte di questo? Che l’Europa come per la pandemia – spiega – metta uno scudo, una protezione su famiglie e imprese. Che copra le fatture in più che famiglie, negozi, camionisti, taxisti, gelatai stanno pagando perché altrimenti a settembre rischiamo di far saltare un milione di posti di lavoro”.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere