01 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Ucraina. Kiev al buio, i russi hanno distrutto il 60% dei trasformatori. Situazione difficile

- Advertisement -

AgenPress – La situazione più difficile in Ucraina per la fornitura di elettricità si registra oggi nella capitale Kiev a causa dei danni alle reti e alle apparecchiature provocati dai bombardamenti russi: il 60% dei trasformatori è stato distrutto negli attacchi. Lo ha reso noto su Facebook l’amministratore delegato della società elettrica YASNO, Serhii Kovalenko, come riporta Ukrainska Pravda.

“Non ci sono cambiamenti in meglio. Oggi la situazione dell’approvvigionamento a Kiev è la più difficile del Paese. Ci sono quelle aree che ricevono luce per circa cinque ore al giorno. Ci sono quelle che hanno luce per 2- 3 ore al giorno E c’è chi è senza luce dall’ultimo bombardamento. La città non può ricevere energia dal sistema elettrico del Paese a causa dei danni alle apparecchiature ad alta tensione”, ha scritto Kovalenko. “Bene, la rete non può funzionare quando manca il 60% dei trasformatori. È impossibile fornire elettricità in luoghi dove non ci sono apparecchiature”.

“La situazione della fornitura di energia elettrica a Kiev rimane difficile. Il problema principale non è la produzione, ma la fornitura dell’energia ai consumatori. È a causa delle reti e dei nodi distrutti che la maggior parte dei residenti di Kiev non può ricevere la luce nelle proprie case. Pertanto, sono ancora in corso interruzioni di corrente di emergenza, la cui durata non può essere regolata”.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere