28 Set, 2022

Ultimi Articoli

Ucraina. Il comandante Azov, Denys Prokopenko portato in Russia. La moglie, non si hanno notizie dove sia

AgenPress – I media russi hanno riferito della deportazione in Russia del comandante del reggimento “Azov”, Denys Prokopenko, ma le strutture statali e la Croce Rossa non lo hanno ancora confermato.

Kateryna Prokopenko, la moglie del comandante del reggimento “Azov”, Denys Prokopenko, lo ha affermato in un’intervista a Suspilno , riferisce Ukrinform.

“So solo che è stato portato in Russia e non è stato ancora confermato. Ho scoperto dove si trova Denis attraverso i mass media russi. Le strutture statali alla fine non mi confermano, perché è difficile confermare qualcosa qui. Capisco che la Russia ora ha nascosto il personale di comando, nasconde altri soldati e ufficiali e non rivela dove si trovano”.

Ha anche notato che non ci sono informazioni dal Comitato Internazionale della Croce Rossa riguardo al comandante del reggimento “Azov”.

“Sostanzialmente è compito della Croce Rossa rispondermi, ma ancora non so dove sia mio marito. Anche se è in Russia, in linea di principio esiste una comunicazione con la filiale di Mosca della Croce Rossa. Ma lei non c’è. Ciò significa che forse c’è un certo appaltatore con le stesse autorità in Russia per non rilasciare informazioni sulla posizione, ecc.”, ha detto la moglie del comandante.

Ha anche ricordato che ci sono casi in cui la Croce Rossa ha chiamato i parenti e li ha informati sulla loro ubicazione, ma questi casi sono pochi.

“Ci sono stati casi in cui la Croce Rossa ha chiamato i parenti e li ha informati dei loro cari,   ma questi casi rari.  Ma le domande su salute, nutrizione, cibo, condizioni, tortura, cure mediche non hanno risposte anche se avrebbero dovuto fornirle. Sarei felice se ci fosse una riforma del sistema delle organizzazioni internazionali, che dovrebbero essere per la sicurezza, per i diritti delle persone, per la vita delle persone, ma in generale, nella guerra in Ucraina, queste organizzazioni internazionali sono inutili”,  ha concluso la moglie del comandante del reggimento “Azov”.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere