04 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Ucraina. Corruzione al governo di Kiev. Zelensky fa dimettere 4 viceministri e 5 governatori regionali

- Advertisement -

AgenPress – Diversi alti funzionari ucraini si sono dimessi mentre il presidente Volodymyr Zelensky inizia una riorganizzazione del personale nel suo governo.

Un alto consigliere, quattro viceministri e cinque governatori regionali hanno lasciato i loro incarichi martedì.

Le loro dimissioni arrivano mentre l’Ucraina lancia un’ampia campagna anticorruzione.

Di recente, le autorità hanno visto denunce di corruzione, rapporti di funzionari che acquistano cibo a prezzi gonfiati e una figura accusata di condurre uno stile di vita sontuoso.

L’assistente senior Mykhailo Podolyak ha affermato che Zelensky sta rispondendo a una “richiesta pubblica chiave” che la giustizia dovrebbe applicarsi a tutti.

Il presidente ha già vietato ai funzionari statali di lasciare il Paese se non per affari autorizzati.

Il primo a dimettersi martedì è stato Kyrylo Tymoshenko, vicecapo dell’ufficio del presidente, che ha supervisionato la politica regionale e aveva precedentemente lavorato alla campagna elettorale di Zelensky.

Dopo che la Russia ha lanciato la sua invasione dell’Ucraina lo scorso febbraio, è diventato un frequente portavoce del governo. È stato implicato in scandali per il suo uso di auto costose, anche se nega qualsiasi illecito.

In un post su Telegram, ha ringraziato Zelensky per “l’opportunità di compiere buone azioni ogni giorno e ogni minuto”.

Anche il vice ministro della Difesa Vyacheslav Shapovalov si è dimesso, a seguito di notizie secondo cui avrebbe supervisionato l’acquisto di forniture alimentari militari a prezzi gonfiati da un’azienda relativamente sconosciuta. Il dipartimento ha definito questo un “errore tecnico” e ha affermato che nessun denaro era passato di mano.

Lo stesso ministro della Difesa – Oleksii Reznikov – è stato sotto esame per lo stesso motivo.

Una serie di altri alti funzionari sono stati licenziati martedì, tra cui:

  • Il sostituto procuratore generale Oleskiy Symonenko
  • Vice Ministro per lo sviluppo delle comunità e dei territori Ivan Lukeryu
  • Viceministro per lo sviluppo delle comunità e dei territori Vyacheslav Negoda
  • Il viceministro per le politiche sociali Vitaliy Muzychenk
  • E i governatori regionali di Dnipropetrovsk, Zaporizhzhia, Kyiv, Sumy e Kherson

L’Ucraina ha una storia di corruzione e nel 2021 Transparency International ha classificato il paese al 122esimo posto su 180 paesi nella sua classifica degli stati corrotti.

Un giro di vite è una delle richieste chiave dell’UE se il paese vuole avanzare la sua domanda di adesione al blocco.

In un discorso di domenica,  Zelensky ha promesso che non ci sarebbe stato “nessun ritorno a ciò che era in passato, al modo in cui vivevano varie persone vicine alle istituzioni statali”.

I suoi commenti hanno fatto seguito all’arresto sabato del vice ministro delle infrastrutture ucraino Vasyl Lozinskyi, sospettato di aver accettato una tangente del valore di oltre $ 350.000 (£ 285.000) per la fornitura di generatori di elettricità. Ha negato le accuse.

David Arakhamia, il capo del partito Servo del popolo di Zelensky, ha affermato che i funzionari corrotti potrebbero andare in prigione.

“I funzionari a tutti i livelli sono stati costantemente avvertiti attraverso canali ufficiali e non ufficiali: concentrarsi sulla guerra, aiutare le vittime, ridurre la burocrazia e smettere di fare affari dubbi. Molti di loro hanno effettivamente ascoltato, ma alcuni, sfortunatamente, non l’hanno fatto”, ha detto in una dichiarazione di Telegram.

“Se non funziona in modo civile, sarà fatto secondo le leggi del tempo di guerra. Questo vale sia per i recenti acquisti di generatori che per i nuovi scandali nel ministero della difesa”.

Sebbene negli ultimi anni siano state attuate riforme anticorruzione, la posta in gioco è alta per Kiev, che sta ricevendo aiuti finanziari per miliardi di dollari dagli alleati occidentali.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere