29 Gen, 2023

Ultimi Articoli

Thailandia in lutto per i bambini uccisi in un asilo da un ex agente di polizia

- Advertisement -

AgenPress – La Thailandia è in lutto per le 37 persone uccise, la maggior parte delle quali bambini piccoli, in un brutale attacco con armi da fuoco e coltello in un centro prescolare nel nord-est rurale.

L’aggressore, un ex agente di polizia, ha aperto il fuoco e accoltellato i bambini mentre dormivano nel centro di Uthai Sawan, una città a 500 km (310 miglia) a nord-est di Bangkok verso mezzogiorno, hanno detto la polizia e i testimoni.

Mentre lasciava l’asilo, l’aggressore si è avvicinato con la sua auto e ha sparato agli astanti, quindi è tornato a casa dove ha sparato a sua moglie, al bambino e a se stesso.

La fascia di età dei bambini presso l’asilo nido variava da due a cinque anni, ha detto un funzionario locale. Ventitré bambini sono stati uccisi.

Il governo thailandese ha ordinato che tutte le bandiere thailandesi venissero abbassate a mezz’asta venerdì, mentre il primo ministro, Prayuth Chan-ocha, avrebbe dovuto visitare l’area nel pomeriggio. “Questo non dovrebbe accadere. Provo profonda tristezza nei confronti delle vittime e dei loro parenti”.

“Tutti i thailandesi e tutte le persone nel mondo che ne sono a conoscenza… si sentiranno così depressi e rattristati”, ha affermato il vice primo ministro thailandese, Anutin Charnvirakul.

Venerdì mattina in una sala vicino al centro, le famiglie in lutto sedevano in file, molte vestite di nero, mentre facevano la fila per registrare i loro documenti con i funzionari.

Alcuni membri della famiglia delle vittime dell’attacco sono rimasti all’asilo fino a tarda sera. Gli operatori della salute mentale si sono seduti con loro, ha riferito la televisione thailandese TBS.

L’attacco è iniziato poco dopo mezzogiorno di giovedì, secondo la polizia e i resoconti dei testimoni. Un insegnante ha detto alla Thai PBS che l’aggressore è sceso da un’auto e ha immediatamente sparato a un uomo che stava pranzando fuori, quindi ha sparato altri colpi. Quando l’aggressore si è fermato per ricaricare, l’insegnante ha avuto l’opportunità di correre dentro.

“Sono corsa sul retro, i bambini dormivano. I bambini avevano due o tre anni”.

Un altro testimone ha detto che il personale dell’asilo aveva chiuso a chiave la porta, ma il sospetto si è fatto strada con la forza.

“L’insegnante che è morta, aveva un bambino in braccio”, ha detto il testimone, di cui non è stato dato il nome, alla televisione thailandese di Kom Chad Luek. “Non pensavo che avrebbe ucciso dei bambini, ma ha sparato alla porta e l’ha attraversata”.

I paramedici hanno descritto scene strazianti. “E’ una scena che nessuno vuole vedere. Fin dal primo passo, quando sono entrato, è stato straziante”, ha detto a Reuters Piyalak Kingkaew, un operatore di emergenza a capo della squadra di primo intervento.

“Ci siamo già passati prima, ma questo incidente è molto straziante perché sono bambini piccoli”.

Almeno 10 persone sono rimaste ferite, di cui sei in modo grave, ha detto il portavoce della polizia Archayon Kraithong. Tra i feriti c’erano tre ragazzi e una ragazza.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere