29 Gen, 2023

Ultimi Articoli

Strage disabili in A4. Romina, 36 anni, non ce l’ha fatta. Era educatrice. Donati gli organi. E’ la settima vittima

- Advertisement -

AgenPress – E’ stata accertata nel pomeriggio la morte di Romina Bannini, l’educatrice 36enne coinvolta nell’incidente sulla A4, costato la vita ad altre sei persone, nel furgone proveniente da Riccione e diretto in Carnia.

Lo ha comunicato l’azienda Ulss della Marca Trevigiana, che ha concluso la procedura di accertamento della morte. Bannini era stata ricoverata all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dopo essere stata estratta, viva ma in condizioni gravissime, dall’abitacolo del mezzo. I familiari, su richiesta espressa in passato da lei stessa, hanno acconsentito alla donazione degli organi.

Trentasei anni, Romina era coordinatrice dell’area educativa della cooperativa “Cuore 21” – il braccio operativo dell’associazione “Centro 21” di Riccione – realtà che si prende cura di persone con sindrome di Down e che lei stessa aveva contribuito a fondare.

Bannini era in viaggio con la comitiva romagnola diretta a Lauco, in provincia di Udine, per partecipare all’iniziativa “Ventuno cuori in osteria” organizzata con il centro per l’educazione ‘Zaffiria’ di Rimini. Con lei le vittime dell’incidente di venerdì in A4 sono sette.

Le altre vittime sono Massimo Pironi, ex sindaco di Riccione, alla guida del mezzo, e quattro ragazze e un ragazzo di “Centro 21-Cuore 21”: Francesca Conti, Rossella De Luca, Maria Aluigi, Valentina Ubaldi e Alfredo Barbieri.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere