29 Set, 2022

Ultimi Articoli

Senatrice Usa Marsha Blackburn in visita a Taiwan. Tsai Ing-wen, Cina e Russia minacciano l’ordine mondiale

AgenPress – La presidente Tsai Ing-wen ha affermato che Cina e Russia stanno “disturbando e minacciando l’ordine mondiale” con le recenti esercitazioni militari su larga scala di Pechino vicino all’isola e l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

Lo ha detto durante un incontro a Taipei con la senatrice statunitense Marsha Blackburn, che è alla seconda visita dei membri del Congresso dal viaggio della presidente della Camera Nancy Pelosi all’inizio di questo mese. Quella visita ha spinto la Cina a lanciare esercitazioni militari in cui ha lanciato numerosi missili e inviato dozzine di aerei da guerra e navi militari per circondare virtualmente l’isola. Alcune navi hanno attraversato la linea centrale nello Stretto di Taiwan che è stato a lungo un cuscinetto tra i lati.

La Cina rivendica Taiwan come proprio territorio, da mettere sotto il suo controllo con la forza, se necessario. Pechino ha anche rafforzato le sue relazioni con la Russia ed è visto come un tacito sostegno all’attacco di Mosca all’Ucraina.

“Questi sviluppi dimostrano come i paesi autoritari stiano sconvolgendo e minacciando l’ordine mondiale”, ha affermato Tsai.

Blackburn, una repubblicana del Tennessee, ha riaffermato i valori condivisi tra i due governi e ha affermato che “non vedeva l’ora di continuare a sostenere Taiwan mentre si fanno avanti come nazione indipendente”.

Xi Jinping, presidente cinese e leader del Partito Comunista al potere, “non smetterà di minacciare la sicurezza e la sicurezza di Taiwan semplicemente perché sarebbe nel migliore interesse di tutti farlo”, ha affermato. “Non è un leader normale. E non ha alcun interesse per le reazioni normali o le normali relazioni con il resto del mondo”.

La Cina vede le visite straniere di alto livello a Taiwan come un’interferenza nei suoi affari e un riconoscimento de facto della sovranità taiwanese. Le recenti esercitazioni militari cinesi sono state viste da alcuni come una prova di una futura azione militare contro l’isola, che secondo i leader militari statunitensi potrebbe avvenire nei prossimi anni.

Oltre a mettere in scena le esercitazioni, la Cina ha interrotto i contatti con gli Stati Uniti su questioni vitali, comprese le questioni militari e la cooperazione climatica cruciale, sollevando preoccupazioni per un approccio più aggressivo da parte di Pechino. 

Il portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, Vedant Patel, ha affermato che i membri del Congresso e i funzionari eletti “sono andati a Taiwan per decenni e continueranno a farlo” e che è in linea con la politica statunitense mantenere solo legami diplomatici formali con Pechino.

“Continueremo a compiere passi calmi e risoluti per sostenere la pace e la stabilità nella regione e per sostenere Taiwan in linea con la nostra politica di lunga data”, ha detto Patel in un briefing giovedì.

Nel frattempo, il ministro degli Esteri taiwanese Joseph Wu ha dichiarato venerdì ai giornalisti che “la motivazione della Cina è distruggere lo status quo dello Stretto di Taiwan, e dopo questo vogliono ridurre lo spazio difensivo di Taiwan”.

Taiwan e la Cina si sono separate nel 1949 dopo una guerra civile e non hanno relazioni ufficiali, ma sono vincolate da miliardi di dollari di scambi e investimenti.

La Cina ha aumentato la sua pressione su Taiwan da quando ha eletto presidente Tsai, sostenitore dell’indipendenza. Quando Tsai ha rifiutato di sostenere il concetto di un’unica nazione cinese, la Cina ha interrotto i contatti con il governo taiwanese.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere