02 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Santanché (Ministro del Turismo) a House of Change Remind: l’immobiliare allargato può aiutare il turismo

- Advertisement -

AgenPress. Si è svolto il 7 Novembre 2022 a Milano il Think Tank “House of Change Remind – Nuove Concezioni di Immobiliare allargato e di Cultura dell’Abitare per l’Italia”, iniziativa che è stata promossa dal Prof. Paolo Crisafi Presidente Remind, dal Dott. Marco De Vincenzi e dall’Arch. Maurizio Iennaco.
House of Change – Remind per l’Italia ha inoltre visto la partecipazione di Istituzioni governative e parlamentari (tra cui il Presidente del Senato Ignazio La Russa, il Ministro delle Imprese e del Made in Italia Adolfo Urso e il Viceministro dell’Economia e delle Finanze Maurizio Leo).

Ha partecipato una nutrita platea composta da esponenti dei settori produttivi, accademici e tecnico-scientifici uniti dal comune denominatore di mettere a servizio competenze e energie al fine di contribuire alle politiche industriali italiane.

Ha fatto seguito il Ministro del Turismo Daniela Santanchè che ha così dichiarato: “Voglio ringraziare tutti gli organizzatori di “House of Change – Nuove concezioni di Immobiliare allargato e Cultura dell’Abitare per l’Italia” Paolo Crisafi, Marco De Vincenzi e Maurizio Iennaco. Voglio ringraziare Remind che sta facendo un grande lavoro per mettere insieme le Buone Pratiche di tanti settori produttivi. Avete anche un impatto sul turismo perché l’immobiliare visto nella sua accezione più allargata può aiutare il turismo. Sappiamo che l’immobiliare rappresenta circa il 30% del PIL che quindi va sostenuto alla luce di ciò che è cambiato negli anni, dalle abitudini degli italiani, dalla tecnologia che attraverso il covid ha fatto balzi in avanti molto importanti e quindi il Ministero del Turismo vuole sostenervi perché il lavoro che fate è prezioso anche per il nostro settore. Sono certa che ci saranno occasione per poter condividere con voi idee, visioni e anche quello che il Ministero del Turismo può mettere a disposizione”.

E’ intervenuto Manfredi Lefebvre, vice presidente Remind, esperto di turismo:”il mio contributo al dibattito si fonda su una esperienza personale fortemente incentrata sull’attività imprenditoriale di una famiglia che ha voluto offrire un contributo all’Italia e agli Italiani sviluppando l’industria della navigazione.

Manfredi Lefebvre, Vice Presidente Remind, e Paolo Crisafi Presidente Remind

Questo ha creato un valore aggiunto alla nostra Nazione non solo in termini di offerta di lavoro per maestranze qualificate ma anche di positive ricadute su altri settori come il turismo e la mobilità di merci e persone.

Partecipi a questo interessante convegno che abbiamo organizzato insieme a Paolo Crisafi
per promuovere la nuova concezione di un immobiliare allargato nella quale trovi un adeguato spazio anche il sostegno al turismo, inteso in un’ottica globale, capace di creare sinergie e contatti con tutto il mondo per il benessere della nostra Nazione. In questa ottica condivido le considerazioni del Ministro del Turismo Daniela Santanché con cui continueremo il dialogo per far crescere il turismo e l’ Italia.

Il direttore generale di Aica – Confindustria Alberghi Barbara Casillo per quanto riguardo lo scenario del turismo ha così affermato: “La scelta del Governo di confermare la presenza di un dicastero con portafoglio dedicato al turismo è di grande rilevanza per il futuro del settore.

Barbara Casillo, Direttore Aica – Confindustria Alberghi

Dopo due anni drammatici la ripartenza è avvenuta grazie al booster del turismo internazionale. Occorre, per continuare a crescere ed essere attrattivi, sostenere e attivare nuovi piani di investimento garantendo la competitività dell’offerta. Oggi infatti il caro energia erode i margini delle imprese mettendo a rischio l’operatività dei mesi invernali caratterizzati da un fisiologico rallentamento della domanda.
L’Italia ha il patrimonio alberghiero più importante d’Europa, un asset fondamentale per l’economia. Un patrimonio immobiliare su cui investire, anche in chiave di sostenibilità, per accelerare la transizione ecologica. Per questo è importante che nella revisione del PNRR sì lavori anche a potenziare e rifinanziare misure dedicate alla riqualificazione delle nostre strutture. In questo senso con Remind proseguiremo le interlocuzioni con il Ministro Daniela Santanchè per il bene dell’Italiani e dei turisti di tutto il mondo”.

Al termine dei lavori del Think Tank “House of Change – Remind” tutti i partecipanti hanno convenuto sul comune impegno ripreso nella dichiarazione programmatica conclusiva del Presidente Remind Paolo Crisafi: “Nel pieno delle emergenze e di fronte alle pesanti ripercussioni sulla vita degli Italiani è necessario agire per il Nuovo Rinascimento della Nazione attraverso la collaborazione proattiva tra Pubblico e Privato. È quanto mai necessario proporre esempi virtuosi di persone che, nonostante le difficoltà, rappresentino energie e valori positivi con il loro operato al servizio delle Istituzioni, delle Famiglie, delle Imprese e più in generale delle Persone. Ciò per dare un volto e una realtà tangibile a quello spirito nazionale che resiste alle crisi attraverso l’indicazione di una serie di buone pratiche degli Italiani impegnati ogni giorno nelle loro attività: quella che qualcuno ha definito la foresta che cresce e che rappresenta il cuore e l’anima della nostra Italia. Le nuove concezioni di Immobiliare allargato e di Cultura dell’Abitare sono fondamentali per contribuire al benessere degli Italiani e dell’Italia e abbiamo quindi pianificato una serie di tappe di approfondimento con le principali Istituzioni, governative, parlamentari e locali insieme alle Buone Pratiche dei settori produttivi del Paese unite in una visione di sistema.

L’Immobiliare allargato, come ribadito dalle istituzioni che hanno partecipato all’incontro, costituisce il 30% del PIL nazionale ed è un volano della crescita. Questa stima potrebbe essere ancora più ampia considerato che il dato non è rilevabile nella sua interezza. La classificazione settoriale della contabilità nazionale non consente di enucleare le molteplici attività immobiliari che vengono aggregate in altri settori. Si pensi, ad esempio, al settore dei servizi finanziari dove le banche e le assicurazioni hanno una parte importante immobiliare della loro attività complessiva che però in Italia non viene rilevata mentre in altre Nazioni formano una branca di servizi denominata con l’acronimo FIRE da: Finance, Insurance e Real Estate. La Filiera Immobiliare si riferisce alla catena del valore dell’Immobiliare allargato e rappresenta la somma di tutte le arti, scienze, tecnologie e professioni insieme alle buone pratiche che questi esprimono nei diversi settori produttivi secondo la nuova Cultura dell’Abitare che pone al centro la tutela del Pianeta e il benessere delle Persone negli spazi, luoghi, territori e paesaggi dove vivono e operano. Dotati di questa “bussola”, con questa priorità, proseguiremo il cammino per il nuovo Rinascimento Italiano”.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere