03 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Putin accusa l’Occidente di voler sterminare la Russia, come i nazisti. Non useremo l’arma nucleare in Ucraina

- Advertisement -

AgenPress – Il mondo sta affrontando il decennio “probabilmente più pericoloso” dalla fine della seconda guerra mondiale, ha detto il presidente russo Vladimir Putin.

In un ampio discorso a Mosca, ha cercato di giustificare l’invasione russa dell’Ucraina, una mossa che ha lasciato il suo paese isolato a livello internazionale.

“Negli ultimi mesi l’Occidente ha fatto un numero di passi per fomentare l’escalation in Ucraina. Il cosiddetto Occidente ha fatto un gioco sporco, un gioco sanguinoso, senza considerare gli interessi degli altri Paesi”.

“Le proposte della Russia per costruire la sicurezza collettiva sono state negate, buttate via. Non possiamo fare finta di niente, chi semina vento raccoglie tempesta”, ha aggiunto.

L’Occidente è “ad un passo dallo sterminio di chi non piace. Anche nella Guerra fredda, quando i due sistemi erano contrapposti, a nessuno delle due parti veniva in mente di cancellare la cultura, l’arte dell’avversario, la sfera umanitaria andava trattata con rispetto per conservare per il futuro la base dei rapporti sani”, ha aggiunto.

Il periodo di dominazione dell’Occidente “è finito”. “I nazisti hanno bruciato i libri e in Occidente ora hanno vietato Dostoevski e Tchaikovski. Nessuno è stato o sarà in grado di distruggere la Russia o di cancellarla dalle mappe geopolitiche”.

La Russia difende il suo “diritto di esistere” a dispetto dell’Occidente. Putin nel suo intervento  dice di pensare “sempre alle vittime della Russia nell’operazione speciale” in Ucraina. Putin rinnova poi le sue accuse all’Occidente: “Non la Russia, ma l’Occidente ha portato alla situazione di oggi in Ucraina” aggiungendo che, “con il sostegno dei curatori occidentali, il regime di Kiev ha rifiutato pubblicamente gli accordi di Minsk”.

“Solo la Russia, che ha creato l’Ucraina, potrebbe garantirne la sovranità. Non abbiamo bisogno di usare un’arma nucleare in Ucraina, non avrebbe senso, né politicamente né militarmente”.

Kiev sta usando ogni metodo per coprire le tracce della preparazione all’uso della bomba sporca, ha aggiunto Putin, spiegando che gli ucraini potrebbero caricare di materiale nucleare un missile Tochka-U.

La Russia è pronta a “risolvere qualsiasi questione” attraverso un dialogo con gli Stati Uniti.  “Nel dicembre dell’anno scorso – ha affermato Putin – abbiamo proposto agli Usa di continuare il dialogo sulla stabilità strategica. Non ci hanno risposto. Se vogliono siamo pronti, prego. E se non vogliono, che non vogliano”.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere