29 Set, 2022

Ultimi Articoli

Punzoni per marcatura: cosa sono, come e in che settori si utilizzano?

AgenPress. La parola punzone può risuonare strana, e per molti di noi persino sconosciuta. Si tratta, in realtà, di un oggetto di origine antichissima noto più comunemente come timbro.

Esso viene realizzato fin dalla notte dei tempi, esattamente da circa 10.000 anni: le testimonianze risalgono a sigilli e timbri ritrovati in Mesopotamia in materiali quali ossa, legno, rame e terracotta.

I punzoni per marcatura manuale, questo quindi il nome più tecnico e preciso con cui sono identificati i comuni timbri, sono utilizzati in molteplici settori.

Si rivelano, infatti, non solo utili ma soprattutto altamente personalizzabili, permettendo l’inserimento di sigle particolari, incluso naturalmente il nome di un’azienda. In questo articolo vi raccontiamo qualcosa di più su di che cosa si tratta.

Le tipologie principali dei punzoni per marcatura

I punzoni sono uno degli articoli per marcatura più diffuso e richiesto. Si trovano declinati in molteplici modelli che risultano applicabili a presse manuali o automatiche.

Permettono di incidere diversi elementi (una dicitura, un marchio, un codice alfanumerico) direttamente su materiali quali ottone, alluminio, bronzo e acciaio: questi quelli più comuni.

Sono realizzati in maniera professionale da parte di aziende specializzate, capaci di produrre punzoni con lettere, sia in maiuscolo che con format particolari, e numeri. Si trovano disponibili in soluzioni standard, ma anche personalizzate e quindi su misura.

Tra i punzoni per marcatura di tipo base più diffusi ci sono quelli lineari, i quali consentono di realizzare un’incisione attraverso il sistema della rullatura.

Altre tipologie diffuse sono i punzoni che agiscono attraverso il sistema a colpo o a battuta, realizzando una stampa singola che va dall’alto verso il basso, e i punzoni maschio/femmina, impiegati per lo stampaggio attraverso lamiera: in questo caso l’incisione è ottenuta attraverso due timbri che agiscono in maniera complementare e parallela.

Per quali aziende sono indispensabili

I timbri sono realizzati da diverse aziende. Una delle più interessanti è Royal Posthumus, la quale offre un ampio assortimento di punzoni a marcatura manuale, incluso un servizio di realizzazione su misura.

Si tratta di timbri disponibili in diverse forme: possono essere quadrati, rotondi o rettangolari, realizzati in diverse dimensioni. Ampia anche la selezione di punzoni dedicati all’hobbistica: modelli che presentano un design standard che vede la presenza di numeri e lettere, validi per ottenere differenti soluzioni di design.

Per quanto riguarda i settori in cui gli punzoni per marcatura manuale sono impiegati, questi sono pressoché infiniti, dal momento che si tratta di qualcosa di accessorio, utile, persino identificativo di un articolo particolare o di un brand. Ecco quelli principali:

  • Oreficeria e orologeria.
  • Idraulica e termoidraulica.
  • Edilizia.
  • Articoli di ferramenta.
  • Moda: borse, scarpe, accessori, abbigliamento in generale.
  • Arredamento e interior design.
  • Oggettistica.
  • Cancelleria.
  • Settore informatico.

Conclusione

Come si può vedere l’arte del timbro è tanto antica quanto attuale. Le sue applicazioni sono molteplici e assolutamente ampie, ognuna con specificità particolari.

Un sapere che non solo non si è perso nel tempo, ma che viene costantemente valorizzato e posto al centro, in dettagli capaci di fare la differenza, da parte delle diverse aziende dell’economia.

 

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere