05 Ott, 2022

Ultimi Articoli

Onu. 2,5 mln di ucraini deportati in Siberia. 38mila bambini, molti strappati dalle braccia dei genitori

AgenPress –  Il vice ambasciatore ucraino presso le Nazioni Unite, Khrystyna Hayovyshyn, ha dichiarato al Consiglio di sicurezza che migliaia di cittadini ucraini vengono deportati con la forza in “regioni isolate e depresse della Siberia e dell’estremo oriente”. 

Tra i 2,5 milioni di persone finora deportate, ha detto l’ambasciatore, c’erano 38.000 bambini, molti dei quali erano stati strappati dalle braccia dei genitori.

Le autorità russe stanno terrorizzando coloro che deporta con il pretesto di cercare persone “pericolose”, ha affermato l’ambasciatore, facendo scomparire le persone affiliate al governo o ai media ucraini e coloro con opinioni politiche ritenute discutibili.

I commenti sono arrivati ​​quando l’ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Linda Thomas-Greenfield ha descritto le “operazioni di filtraggio” russe come “orribili”.  

Un numero crescente di testimoni oculari e sopravvissuti alle operazioni di ‘filtrazione’ racconta storie di minacce, molestie e episodi di tortura da parte delle forze di sicurezza russe. Hanno ottenuto i loro dati biometrici acquisiti, i documenti di identificazione confiscati e tutti i mezzi di comunicazione tagliati. Sono stati oggetto di perquisizioni invasive, interrogatori in circostanze disumane e umilianti. È davvero orribile”.

Ma l’ambasciatore russo alle Nazioni Unite Vassily Nebenzia ha detto al Consiglio di sicurezza che i nuovi arrivati ​​passano attraverso procedure di “registrazione”, non di filtraggio.

Nebenzia ha detto che è un peccato che i gruppi per i diritti umani abbiano avanzato quelle che ha descritto come accuse infondate contro la Russia.

“Abbiamo perso tempo” a discutere di questo problema. La gente sta fuggendo dall’Ucraina, più per paura dell’Ucraina”.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere