29 Nov, 2022

Ultimi Articoli

Mosca. Vladimir Putin firma una legge per mobilitare i cittadini russi condannati per gravi reati

- Advertisement -

AgenPress – Vladimir Putin ha firmato una legge per arruolare cittadini con condanne non dichiarate o in sospeso per omicidio, rapina, furto, traffico di droga e altri gravi crimini ai sensi del codice penale della Federazione Russa per essere chiamati al servizio militare per mobilitarsi.

Ciò consente di mobilitare centinaia di migliaia di persone che sono state condannate alla libertà vigilata o che sono state recentemente rilasciate da colonie a cui era precedentemente vietato scontare.

L’unico gruppo di criminali esentati dal decreto sono coloro che hanno commesso reati sessuali contro minori, tradimento, spionaggio o terrorismo. Sono esclusi anche i condannati per tentato omicidio di un funzionario governativo, dirottamento di un aereo, attività estremista e manipolazione illegale di materiali nucleari e sostanze radioattive.

Il presidente Vladmir Putin ha dichiarato venerdì che il Cremlino aveva già mobilitato altri 18.000 soldati oltre il suo obiettivo di 300.000 per combattere nella sua guerra in Ucraina dalla popolazione maschile generale della Russia.

All’inizio di questa settimana, il ministero della Difesa russo ha annunciato che tutte le attività di mobilitazione parziale, comprese le consegne di convocazione, erano state sospese dopo che i funzionari avevano affermato che l’obiettivo del progetto di reclutare 300.000 dipendenti era stato raggiunto.

Tuttavia, l’ordine di mobilitazione parziale di Putin terminerà solo quando il presidente russo firmerà un decreto ufficiale. Fino ad allora, si riserva il diritto di reclutare più persone nella coscrizione militare in futuro.

Il capo delle famigerate forze wagneriane russe, Yevgeny Prigozhin, avrebbe convocato prigionieri dalle carceri russe per unirsi al gruppo di mercenari nella guerra del Cremlino in Ucraina.

Gli emendamenti firmati da Putin sono estranei a queste presunte assunzioni. Invece, la legge si applica ai prigionieri che sono stati condannati con la condizionale o rilasciati dalle colonie. Queste persone di solito devono rimanere sotto la supervisione delle autorità per otto-dieci anni fino all’annullamento della condanna.

Non possono lasciare il proprio luogo di residenza e devono rispettare diverse restrizioni.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere