26 Nov, 2022

Ultimi Articoli

Mosca. Tribunale respinge l’appello di Brittney Griner contro la condanna a nove anni per droga

- Advertisement -

AgenPress – Un tribunale russo ha respinto l’appello della star del basket statunitense Brittney Griner contro la sua condanna a nove anni di reclusione per droga.

Il tribunale vicino a Mosca ha confermato la sentenza, con il pubblico ministero che l’ha definita “equa”.

La doppia vincitrice olimpica si è scusata per il suo “onesto errore” nella sua udienza in appello tramite collegamento video, dicendo che era stata “molto, molto stressante”.

Griner, 32 anni, è stato condannata ad agosto per contrabbando e possesso di olio di cannabis.

L’avvocato della sportiva, Alexander Boykov, ha detto che la sua squadra spera che sia possibile uno scambio di prigionieri.

Ad agosto, il Cremlino ha posto la possibilità di uno scambio di prigionieri tra Stati Uniti e Russia che coinvolga il giocatore di basket.

I resoconti dei media statunitensi suggeriscono che il trafficante di armi russo imprigionato Viktor Bout – noto come il mercante di morte – potrebbe essere trasferito da Washington alle autorità russe come parte dell’accordo.

“Nessun giudice, con il cuore stretto, dirà onestamente che la condanna a nove anni di Griner è in linea con il diritto penale russo”. Ha aggiunto che il suo team legale sarebbe in trattative con Griner sull’opportunità di presentare un ulteriore appello.

La Casa Bianca ha definito il procedimento giudiziario una “finzione”.

In una dichiarazione, il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, Jake Sullivan, ha affermato che Griner è stata “detenuta ingiustamente in circostanze intollerabili” e che il presidente Joe Biden ha chiesto il suo rilascio immediato.

Un alto diplomatico statunitense, presente all’udienza, ha definito la sentenza “eccessiva e sproporzionata”.

La star dello sport ha parlato alla corte d’appello di tre giudici a distanza dal suo centro di detenzione in una città vicino a Mosca.

“Spero davvero che la corte modifichi questa sentenza perché è stata molto, molto stressante e molto traumatica”, aveva detto alla corte.

“Le persone con crimini più gravi hanno ottenuto meno di quello che mi è stato dato”, ha aggiunto.

Considerata una delle migliori giocatrici del mondo, è stata detenuta il 17 febbraio in un aeroporto vicino a Mosca perché nel suo bagaglio sono state trovate cartucce di vaporizzatori contenenti olio di cannabis.

Era venuta in Russia per giocare a basket nei club durante la bassa stagione degli Stati Uniti.

Il suo caso è stato oggetto di una diplomazia di alto profilo tra Stati Uniti e Russia, le cui relazioni sono crollate dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio.

 

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere