02 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Mosca. Armi offensive a Kiev portano a disastro globale. Medvedev, Occidente pronto a sbranare la Russia

- Advertisement -

AgenPress –  “Se Washington e i Paesi della Nato inviano armi (all’Ucraina) da impiegare per attaccare città pacifiche o per tentare di occupare le nostre terre, una minaccia che è stata fatta, questo provocherebbe una reazione con l’uso di armi ancora più potenti”, ha aggiunto il presidente della camera bassa del parlamento di Mosca, citato dalla Tass, sul suo canale Telegram. La fornitura di armi offensive a Kiev porterebbe a un disastro globale”, ha dichiarato lo speaker della Duma russa, Viacheslav Volodin.

“L’incontro di Ramstein e le forniture di armi pesanti a Kiev non lasciano dubbi sul fatto che i nostri nemici cercheranno di sbranarci o addirittura di distruggerci all’infinito. E hanno armi a sufficienza per farlo. Potrebbero anche iniziare a produrne di nuove, se necessario”, ha scritto oggi su Telegram il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitrij Medvedev, giungendo a due conclusioni: in primo luogo, “sarebbe molto difficile”. In secondo luogo, “nell’eventualità di un conflitto prolungato, a un certo punto potrebbe comparire una nuova alleanza militare, composta da quei Paesi che saranno infastiditi dagli americani” e dai loro alleati”. Secondo Medvedev  il mondo tornerà ad essere un luogo stabile quando gli Stati Uniti abbandoneranno l’Europa e “ciò che resterà dei poveri ucraini, a meno che non sia troppo tardi”.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere