02 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Meta si schiera con i manifestanti in Iran: autorizzato su Fb lo slogan “morte a Khamenei”

- Advertisement -

La piattaforma Meta, che controlla i social network Facebook e Instagram e le app di messaggistica istantanea WhatsApp e Messenger, ha assunto una posizione netta contro la repressione del dissenso in atto da diversi mesi in Iran, particolarmente calda anche online.

L’azienda ha infatti deciso di ritornare sui propri passi autorizzando la pubblicazione sui profili Facebook dello slogan “Morte a Khamenei”. L’incitazione non è infatti da intendersi come un’autentica minaccia violenta, come ha stabilito l’Oversight Board, l’organismo dell’azienda adibito al controllo dei contenuti circolanti sui social network.

La dicitura (in persiano “margh bar Khamenei”) infatti, avrebbe un’accezione più morbida e un utilizzo più ampio di come si evince dalla versione italiana, traducibile come “Abbasso Khamenei”, non costituendo una reale incitazione alla violenza nei confronti della guida suprema Ali Khamenei e di conseguenza non violando le regole che determinano ciò che si può pubblicare sui social o meno. Lo slogan è stato definito dal Board come “retorico e politico”, non come “una minaccia credibile”.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere