03 Dic, 2022

Ultimi Articoli

L’Iran nega ancora una volta di aver fornito droni kamikaze alla Russia contro l’Ucraina

- Advertisement -

AgenPress – “La notizia pubblicata sull’Iran che fornisce droni alla Russia ha ambizioni politiche e viene fatta circolare da fonti occidentali. Non abbiamo fornito armi a nessuna parte dei paesi in guerra”.

Lo ha detto  il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Nasser Kanaani.

La dichiarazione è arrivata dopo l’attacco mortale della Russia con i droni Shahed-136 di fabbricazione iraniana al centro di Kiev lunedì mattina.

Il Washington Post ha riferito il 16 ottobre, citando anonimi funzionari della sicurezza statunitensi e alleati, che l’Iran stava preparando il primo carico di missili Fateh-110 e Zolfaghar per la Russia. Cinque giorni prima, il presidente Volodymyr Zelensky aveva affermato che la Russia aveva ordinato 2.400 droni kamikaze Shahed-136 dall’Iran per la sua guerra in Ucraina.

Il 14 ottobre, Reuters ha riferito che i ministri dell’Unione Europea avrebbero preso in considerazione future sanzioni contro l’Iran legate all’uso da parte della Russia di droni iraniani.

Il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian ha già affermato che Teheran “non aveva mai inviato e non invierà mai” armi alla Russia da utilizzare nella sua guerra contro l’Ucraina.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere