03 Ott, 2022

Ultimi Articoli

Lettonia. Il parlamento riconosce la Russia come Paese che sostiene il terrorismo. Violenze contro gli ucraini

AgenPress – Il parlamento lettone ha ufficialmente riconosciuto le azioni violente della Federazione Russa contro i civili dell’Ucraina e di altri paesi come terrorismo e la stessa Russia come un paese che sostiene il terrorismo.

Lo riporta Ukrinform con riferimento  all’emittente nazionale LSM .

Secondo il protocollo, 67 deputati del Seimas hanno votato a favore del documento in questione. I deputati del partito Saskana/Zlagoda, considerato filo-russo, così come due deputati non appartenenti alla fazione – Yuliya Stepanenko e Lyubov Shvetsova – non hanno votato nella sala riunioni.

Il rapporto “Sugli attacchi militari mirati della Russia ai civili ucraini e allo spazio pubblico” era stato precedentemente adottato dalla commissione parlamentare per gli affari esteri.

Il Seimas ha osservato che le forze della Federazione Russa stanno attaccando di proposito i civili in Ucraina, usando la sofferenza e l’intimidazione come strumento nel tentativo di demoralizzare il popolo ucraino e l’esercito, per paralizzare la capacità dello stato di occupare l’Ucraina. I politici osservano che la Russia usa la violenza per raggiungere obiettivi politici.

I deputati condannano categoricamente l’aggressione militare della Federazione Russa e l’invasione su larga scala dell’Ucraina, che è stata effettuata con il sostegno del regime bielorusso al potere. Il Seimas chiede inoltre alla comunità euro-atlantica e ai partner di rafforzare e introdurre con urgenza sanzioni globali contro la Russia al fine di fermare la capacità delle forze russe di continuare l’aggressione militare in Ucraina.

I deputati hanno onorato la memoria di tutte le vittime dell’aggressione russa in Ucraina, migliaia di civili e soldati, e hanno anche espresso solidarietà all’Ucraina e al popolo ucraino. I parlamentari hanno anche notato che dall’inizio dell’aggressione su vasta scala il 24 febbraio, 12 milioni di ucraini sono stati costretti a lasciare le loro case e 5 milioni di persone sono andate all’estero.

La dichiarazione del parlamento sottolinea che dal 2014 la Federazione Russa ha fornito sostegno militare, finanziario e politico al separatismo e alla violenza contro la popolazione civile nelle regioni ucraine di Donetsk e Luhansk, nonché nella Crimea occupata.

Il parlamento lettone ha riconosciuto la Russia come un Paese che sostiene il terrorismo, anche perché la Federazione Russa sostiene e finanzia da molti anni regimi e organizzazioni terroristiche. In particolare, è il più grande fornitore di armi al regime di Assad in Siria, ed è anche responsabile dell’avvelenamento della famiglia Skripal in Gran Bretagna e dell’abbattimento di un aereo della Malaysia Airlines nell’Ucraina orientale nel luglio 2014, che ha ucciso 298 persone .

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere