05 Ott, 2022

Ultimi Articoli

La Russia annuncia “l’adozione” di 1000 bambini “deportati illegalmente” da Mariupol. Soldi per le famiglie adottanti

AgenPress – Solo nella regione russa di Krasnodar, più di 1.000 bambini ucraini presi illegalmente da Mariupol catturati dagli occupanti sono stati dati per “adozione”.

Lo dimostrano le informazioni sul sito web del Dipartimento per la Famiglia e l’Infanzia del Territorio di Krasnodar, che cinicamente definisce Mariupol “liberato”.

È stato riferito che i bambini che sono stati presi dagli occupanti russi dalla città portuale ucraina bombardata vivranno ora a Tyumen, Irkutsk, Kemerovo e Altai Krai.

Inoltre, più di 300 bambini ucraini sono attualmente in coda per “adozione”. Sono in istituzioni specializzate del territorio di Krasnodar.

Per incoraggiare i russi deportati illegalmente dall’Ucraina ad adottare bambini, viene offerto loro un “pagamento una tantum del capitale di maternità e degli aiuti di Stato”. Ogni anno promettono di pagare 20.000 rubli per ogni bambino adottato e più di 150.000 per un bambino disabile; un bambino di età superiore a 7 anni; “adozione” di fratelli.

Ricordiamo che, secondo i dati del consigliere autorizzato del Presidente dell’Ucraina per i diritti dell’infanzia e la riabilitazione dei bambini, Daria Gerasymchuk, dal 1° agosto si è a conoscenza della deportazione illegale di 5.754 bambini in Russia. E prima ancora, si è saputo che la Federazione Russa sta preparando modifiche alla legislazione che consentirà ai russi di adottare bambini ucraini secondo una procedura semplificata . 

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere