25 Set, 2022

Ultimi Articoli

La Cina minaccia “contromisure” se gli Stati Uniti approvano la vendita di armi per 1,1mld $ a Taiwan

AgenPress – La Cina ha avvertito gli Stati Uniti che prenderanno “contromisure” dopo che l’amministrazione Biden ha approvato più di 1,1 miliardi di dollari in vendite di armi a Taiwan.

Il portavoce dell’ambasciata cinese Liu Pengyu ha detto sabato che la Cina è “fermamente contraria” alle vendite, che “mettono seriamente a repentaglio le relazioni Cina-USA e la pace e la stabilità attraverso lo stretto di Taiwan”, e ha invitato Washington a “revocarle immediatamente”.

I commenti di Liu su Twitter sono arrivati ​​dopo che l’amministrazione Biden venerdì ha formalmente notificato al Congresso le proposte di vendita, che includono fino a 60 missili antinave e fino a 100 missili aria-aria.

Il Dipartimento di Stato ha affermato che le vendite sono in linea con una politica statunitense di lunga data di fornire armi difensive all’isola e ha descritto la “fornitura rapida” di tali armi come “essenziale per la sicurezza di Taiwan”.

La Cina, tuttavia, ha accusato gli Stati Uniti di interferire in quelli che considera i suoi affari interni.

Il Partito Comunista Cinese rivendica Taiwan, una democrazia autonoma, come parte del suo territorio – nonostante non l’abbia mai governata – e ha promesso da tempo di “riunire” l’isola con la Cina continentale, se necessario con la forza.

“Gli Stati Uniti interferiscono negli affari interni della Cina e minano la sovranità e gli interessi di sicurezza della Cina vendendo armi a Taiwan “, ha twittato Liu.

“Invia segnali sbagliati alle forze separatiste dell'”indipendenza di Taiwan” e mette seriamente a repentaglio le relazioni Cina-USA, la pace e la stabilità attraverso lo stretto di Taiwan”, ha affermato Liu.

Ha invitato gli Stati Uniti a “onorare i loro impegni nei confronti del principio della Cina unica” e ha concluso la sua serie di tweet dicendo che Taiwan è “una parte inalienabile del territorio cinese” e ha avvertito che la Cina “adotterà risolutamente le legittime e necessarie contromisure. “

Le tensioni USA-Cina sono aumentate da quando il presidente della Camera Nancy Pelosi ha visitato Taiwan il mese scorso.

La Cina aveva avvertito Pelosi di non fare il viaggio e ha risposto ordinando giorni di esercitazioni militari intorno all’isola dopo che se ne era andata.

Taiwan ha detto sabato che “accoglie con favore” le ultime vendite di armi e ha ringraziato il governo degli Stati Uniti per “aver continuato ad attuare i suoi impegni di sicurezza nei confronti di Taiwan”.

“In risposta alle recenti continue provocazioni militari della Cina e ai cambiamenti unilaterali dello status quo e alla creazione di crisi, la determinazione di Taiwan a difendersi è estremamente ferma”, ha affermato sabato il ministero degli Affari esteri di Taiwan in una dichiarazione.

“Questo lotto di vendita di armi include un gran numero di vari tipi di missili necessari per rafforzare l’autodifesa di Taiwan, il che dimostra pienamente che la grande importanza che il governo degli Stati Uniti attribuisce alle esigenze della difesa di Taiwan, aiutando il nostro Paese a ottenere l’equipaggiamento necessario per difesa in modo tempestivo e per migliorare le nostre capacità di difesa nazionale”.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere