02 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Iran ammette di aver fornito droni alla Russia prima della guerra in Ucraina. Zelensky, mente

- Advertisement -

AgenPress –  Teheran ha esportato droni in Russia prima dell’inizio della guerra con l’Ucraina. Lo ha affermato oggi il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian. Le affermazioni dei Paesi occidentali secondo cui l’Iran ha esportato missili in Russia sono completamente sbagliate, ma la parte relativa ai droni è giusta, ha affermato il ministro citato dall’IRNA, aggiungendo che l’Iran ha venduto droni alla Russia mesi prima della guerra in Ucraina.

“Abbiamo fornito un numero limitato di droni alla Russia mesi prima della guerra in Ucraina”, ha detto Amirabdollahian ai giornalisti dopo un incontro a Teheran.

In precedenza, i funzionari iraniani avevano negato di aver armato la Russia nella sua guerra contro l’Ucraina. Proprio all’inizio di questa settimana, l’ambasciatore iraniano alle Nazioni Unite, Amir Saeid Iravani, ha definito le accuse “totalmente infondate” e ha ribadito la posizione di neutralità dell’Iran nella guerra. Gli Stati Uniti e i loro alleati occidentali nel Consiglio di sicurezza hanno chiesto al Segretario generale Antonio Guterres di indagare se la Russia abbia utilizzato droni iraniani per attaccare i civili in Ucraina.

Anche così, la Guardia Rivoluzionaria paramilitare iraniana si è vagamente vantata di fornire droni alle massime potenze mondiali. Il leader supremo, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha esaltato l’efficacia dei droni e ha deriso le strette di mano occidentali per il loro pericolo. Durante le manifestazioni sostenute dallo stato per celebrare l’acquisizione dell’ambasciata degli Stati Uniti nel 1979 venerdì, la folla ha sventolato cartelli dei droni a forma di triangolo come punto di orgoglio nazionale.

Dopo aver riconosciuto la spedizione, sabato Amirabdollahian ha affermato che l’Iran era ignaro dell’uso dei suoi droni in Ucraina. Ha detto che l’Iran è rimasto impegnato a fermare il conflitto.

“Se (l’Ucraina) è in possesso di documenti che la Russia ha utilizzato droni iraniani in Ucraina, dovrebbero fornirceli”, ha affermato. “Se ci viene dimostrato che la Russia ha utilizzato droni iraniani nella guerra contro l’Ucraina, non rimarremo indifferenti a questo problema”.

 Nell’ammettere di aver fornito droni alla Russia in numero limitato e prima dell’inizio della guerra in Ucraina, l’Iran “ha mentito”, ha replicato Volodymyr Zelensky nel suo discorso serale. A Teheran “hanno deciso di ammettere di aver fornito droni per il terrore russo. Ma anche in questa confessione, hanno mentito. Abbattiamo almeno dieci droni iraniani ogni giorno e il regime iraniano afferma di averne dati pochi e anche prima dell’inizio dell’invasione. Solo ieri sono stati distrutti 11 droni Shahed”.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere