05 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Il produttore di Fortnite, Epic Games, pagherà 520 milioni di dollari per violazione privacy minori

- Advertisement -

AgenPress – La società di videogiochi Epic Games pagherà un totale di 520 milioni di dollari in sanzioni e rimborsi per risolvere i reclami riguardanti la privacy dei bambini e i metodi che hanno indotto i giocatori a fare acquisti, hanno detto lunedì le autorità di regolamentazione federali statunitensi.

La Federal Trade Commission ha affermato di essersi assicurata gli accordi da record per due casi da Epic Games Inc., che produce i popolari giochi Fortnite.

“Epic ha utilizzato impostazioni predefinite invasive per la privacy e interfacce ingannevoli che hanno ingannato gli utenti di Fortnite, inclusi adolescenti e bambini”, ha dichiarato in una nota la presidente della FTC Lina Khan.

La società sta rimborsando 245 milioni di dollari ai clienti che sono rimasti vittime dei cosiddetti “modelli oscuri” e delle pratiche di fatturazione.

I dark pattern sono tecniche online ingannevoli utilizzate per spingere gli utenti a fare cose che non avevano intenzione di fare.

In questo caso, “la configurazione dei pulsanti controintuitiva, incoerente e confusa di Fortnite ha portato i giocatori a incorrere in addebiti indesiderati basati sulla pressione di un singolo pulsante”, ha affermato la FTC.

I giocatori potrebbero, ad esempio, essere caricati mentre provano a riattivare il gioco dalla modalità di sospensione, mentre il gioco si trova in una schermata di caricamento o premendo un pulsante vicino quando cercano semplicemente di visualizzare l’anteprima di un oggetto.

“Queste tattiche hanno portato a centinaia di milioni di dollari in addebiti non autorizzati per i consumatori”, ha affermato la FTC.

Epic Games ha affermato che sta effettuando il pagamento per risolvere le preoccupazioni relative ai “progetti passati del negozio di articoli Fortnite e ai sistemi di rimborso”. La FTC utilizzerà la distribuzione del denaro “ai clienti Epic a loro discrezione”, ha affermato la società.

“Gli statuti scritti decenni fa non specificano come dovrebbero funzionare gli ecosistemi di gioco”, ha affermato la società. “Le leggi non sono cambiate, ma la loro applicazione si è evoluta e le prassi consolidate del settore non sono più sufficienti”.

Nel secondo caso, Epic Games ha accettato di pagare una multa di 275 milioni di dollari per aver raccolto informazioni personali sui giocatori di Fortnite di età inferiore ai 13 anni senza informare i genitori o ottenere il loro consenso.

È la più grande sanzione mai emessa per aver infranto una regola FTC.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere