07 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Il Garante nazionale e il nuovo Governo: un ringraziamento a chi esce, un augurio a chi entra

- Advertisement -

AgenPress. Nel giorno di insediamento del nuovo Governo, il Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale esprime il proprio ringraziamento ai Ministri dell’Esecutivo uscente e dà il benvenuto a coloro che oggi giurano fedeltà alla Costituzione, certo della continuità della collaborazione istituzionale che ha sempre caratterizzato il rapporto tra Governo e Garante nazionale, pur nella naturale dialettica che i diversi ruoli impongono.  

In particolare, il Garante nazionale ringrazia la Ministra Marta Cartabia per l’attenzione al mondo della detenzione, ai suoi complessi problemi e alla cultura che permea il dibattito sulla pena e la sua esecuzione, la Ministra Luciana Lamorgese per il dialogo continuo mantenuto in questo periodo per diminuire la criticità di forme privative della libertà non sostenute da un solido sistema di garanzie, il Ministro Roberto Speranza per l’attenzione al tema del disagio psichico sempre più rilevante in luoghi di restrizione, la Ministra Erika Stefani per l’impegno profuso nel percorso attuativo della legge delega sulle diverse abilità. 

Con analogo spirito è certo che continuerà il confronto e il dialogo con il Ministro Carlo Nordio, di cui ha avuto modo di conoscere e apprezzare la cultura giuridica, con il Ministro Orazio Schillaci, peraltro Rettore in un Ateneo con il quale il Garante collabora, e certamente con il Ministro Matteo Piantedosi con il quale la conoscenza è già da tempo consolidata. Proprio il percorso della legge delega sulle diverse abilità permetterà l’avvio di un dialogo con la nuova Ministra Alessandra Locatelli.   

Il Garante nazionale, nel formulare gli auguri di buon lavoro, assicura il nuovo Governo che il mantenimento del proprio sguardo doverosamente attento e critico, non farà mancare la sua collaborazione istituzionale. 

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere