09 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Durante la pandemia è cresciuta la dipendenza dal gioco d’azzardo

- Advertisement -

AgenPress. Uno studio, condotto dall’Università di Bristol e pubblicato alcuni mesi fa sul Journal of Gambling Studies, ha evidenziato come i giocatori d’azzardo uomini che sono già particolarmente inclini a giocare d’azzardo online, durante li lockdown hanno rafforzato le loro abitudini di gioco, dedicando ancora più ore al gioco online.

Sebbene, nel complesso, uomini e donne abbiano giocato meno frequentemente durante il periodo di chiusure imposto con il lockdown, in parte a causa della chiusura dei centri scommesse, alcune forme di gioco d’azzardo hanno visto crescere il loro fatturato in maniera esponenziale. Ad esempio, il gioco d’azzardo online, inclusi poker, bingo e giochi da casinò, è cresciuto di sei volte tra i giocatori d’azzardo regolari.

Lo studio in questione ha fornito informazioni preziose per comprendere come gli atteggiamenti delle persone e il comportamento di gioco siano cambiati radicalmente durante il blocco pandemico, quando tutti erano chiusi tra le quattro mura domestiche e hanno visto le proprie attività sociali ridotte al minimo. I risultati hanno evidenziato che, sebbene molte forme di gioco d’azzardo siano state limitate, una minoranza di giocatori d’azzardo regolari ha aumentato le ore e i soldi investiti nelle scommesse online. Soprattutto le persone particolarmente vulnerabili, hanno visto rafforzare la propria dipendenza dal gioco.

La ricerca comparativa ha utilizzato due questionari online durante il primo blocco nel 2020, intervistando lo stesso gruppo di adulti, di età media 28 anni, a cui erano state precedentemente poste domande simili sul gioco d’azzardo prima della pandemia nell’ambito di un altro studio denominato “Children of the 90s” noto anche come Avon Longitudinal Study of Parents and Children (ALSPAC)“.

Sono state rivolte domande a 2.600 adulti sui loro comportamenti durante la pandemia. I risultati di questa ricerca hanno evidenziato come, soprattutto gli uomini, hanno tre volte più probabilità delle donne di cadere nella trappola del gioco d’azzardo. Lo studio ha evidenziato anche la connessione tra il consumo di alcol e la dipendenza dal gioco d’azzardo. In media bevono circa tre pinte di birra a settimana proprio coloro che generalmente amano giocare d’azzardo.

In entrambi i casi, come hanno fatto notare gli esperti, si tratta di comportamenti di dipendenza che possono avere gravi conseguenze sulla salute e sociali. Con la più ampia disponibilità del gioco d’azzardo attraverso diversi canali online , i gruppi vulnerabili potrebbero rimanere coinvolti in un ciclo distruttivo. Per questa ragione sarebbe necessario un approccio di salute pubblica per ridurre al minimo i danni del gioco.

La ricerca ha anche dimostrato che i giocatori d’azzardo regolari si sono rivolti a nuove opzioni di gioco online durante il blocco. I dati della Gambling Commission derivati dai più grandi operatori di gioco d’azzardo nel Regno Unito hanno anche evidenziato un forte aumento delle entrate, durante il lockdown, per le aziende che si occupano di gioco d’azzardo online, in particolare gli eSport, hanno notevolmente guadagnato popolarità poiché gli eventi sportivi dal vivo furono sospesi a causa della pandemia.

Man mano che le abitudini di gioco online cambiano, i gruppi vulnerabili, compresi i bambini e gli adulti che bevono molto, possono essere più facilmente risucchiati in questa spirale molto pericolosa, soprattutto se si gioca con siti non regolamentati. In Italia solo i siti AAMS svolgono un’attività regolare. Aziende che operano regolarmente sul mondo del web come Zodiacbet, rappresentano sicuramente un’opzione da consigliare per gli amanti del betting, ma sempre giocando moderatamente e senza mai rischiare oltre il dovuto.

Bisogna sempre considerare che un casinò con regolare licenza AAMS, pagherà regolarmente le vincite senza trucchi e senza inganni e manterrà elevati gli standard di sicurezza e protezione dei tuoi dati, seguendo la normativa vigente.

 

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere