03 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Cremlino. Putin firma l’annessione “illegale”. La scena ricorda la Crimea. La verità è con noi, la Russia è con noi

- Advertisement -

AgenPress – La cerimonia si è ora conclusa: alla fine il presidente Putin e i leader delle regioni annesse illegalmente.  Il pubblico nella grande sala ha cantato “Russia! Russia! Russia!”.

La scena ricorda gli eventi di otto anni fa, quando Putin era con i leader della Crimea insediati da Mosca. 

I voti sono illegali secondo il diritto internazionale e sono stati respinti dall’Ucraina e dalle nazioni occidentali come  “una farsa”.

 “La battaglia alla quale il destino e la Storia ci hanno chiamato è la battaglia per il nostro popolo, per il futuro della Russia. La verità è con noi, la Russia è con noi”,  ha detto  Putin chiudendo il suo discorso al Cremlino prima della firma per l’adesione alla Russia delle quattro regioni ucraine.

Il capo della diplomazia dell’UE Josep Borrell ha respinto le schede elettorali definendole ” referendum illegali ” all’inizio di questa settimana, mentre la Casa Bianca si è impegnata a non riconoscere i risultati. 

L’annessione da parte della Russia dei territori ucraini occupati arriva subito dopo che Putin ha annunciato la “mobilitazione parziale” dei cittadini russi nel mezzo della vacillante invasione di Mosca. La strategia è stata accolta con accese proteste in patria e decine di migliaia di persone hanno lasciato il Paese.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere