03 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Caro energia. Via libera a nuove concessioni per l’estrazione nell’Adriatico. 15 mld di mc di gas in 10 anni

- Advertisement -

AgenPress – “Configureremo un’altra misura sul tema dell’energia come emendamento all’attuale decreto aiuti in conversione, la possibilità di liberare alcune estrazione di gas italiano facilitando le concessioni in essere e immaginandone nuove.

Così Giorgia Meloni al termine del Cdm che ha approvato la Nadef e la Relazione sull’aggiustamento di bilancio.

Nuove estrazioni in mare, per rendere l’Italia più indipendente sul fronte del gas e metterlo a disposizione delle aziende più energivore a prezzi calmierati.

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera alla norma sulle nuove concessioni per aumentare l’estrazione di gas in Adriatico e anche a partire dalle 9 miglia dalla costa. Sarà inserita, sotto forma di emendamento, nel decreto Aiuti ter all’esame del Parlamento dalla prossima settimana che contiene, tra l’altro, “misure urgenti in materia di politica energetica nazionale”.

“Chiederemo ai concessionari che dovessero aderire di mettere a disposizione, in cambio, da gennaio gas tra un miliardo e due miliardi di metri cubi da destinare ad aziende energivore a prezzi calmierati”, ha detto il premier Meloni. Obiettivo è aumentare l’estrazione di gas dai giacimenti già esistenti da cui nel 2021 sono stati ricavati 3,3 miliardi di metri cubi per contribuire a ridurre l’importazione dalla Russia e rendere l’Italia più indipendente sul fronte energetico. Anche per contenere i costi delle bollette.

“Da gennaio prevediamo fino a due miliardi di metri cubi di gas a prezzi calmierati, che dovrebbero coprire buona parte delle nostre esigenze. Abbiamo voluto approvare un’altra misura che riguarda il tema dell’energia, liberare alcune estrazioni di gas italiano favorendo e ampliando concessioni in essere o nuove concessioni – ha spiegato il premier – chiedendo ai concessionari di mettere a disposizione in cambio, da subito, da gennaio, tra 1 miliardo e 2 miliardi di metri cubi di gas da destinare ad aziende energivore a prezzi calmierati». La misura – spiega – “riguarda per i primi due anni il 75% del gas potenziale che si potrà estrarre”.

 

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere