30 Set, 2022

Ultimi Articoli

Birmania. Ex inviata Regno Unito e marito condannati ad un anno di carcere per aver violato leggi immigrazione

AgenPress – L’ex ambasciatore del Regno Unito in Myanmar e suo marito sono stati condannati ciascuno a un anno di carcere dalle autorità militari del Myanmar.

Vicky Bowman e suo marito Htein Lin, un ex prigioniero politico, sono stati accusati di aver violato le leggi sull’immigrazione.

La coppia è stata arrestata la scorsa settimana nella loro casa di Yangon. Bowman è stata ambasciatrice in Myanmar dal 2002 al 2006.

Una precedente dichiarazione dell’esercito affermava che  aveva infranto la legge soggiornando in un indirizzo in una città diversa da Yangon – dove era registrata – e non avendo informato le autorità. Suo marito era stato arrestato perché aveva facilitato il trasloco. Bowman attualmente gestisce il Centro per le imprese responsabili del Myanmar, con sede a Yangon.

Suo marito Htein Lin è un artista ed ex prigioniero politico che era un membro del Fronte democratico degli studenti birmani, un gruppo di resistenza armata formatosi dopo le rivolte popolari studentesche contro la giunta nel 1988.

La coppia si è sposata e si è trasferita a Londra prima di tornare a Yangon nel 2013.

L’arresto della coppia è avvenuto quando il Regno Unito ha recentemente annunciato sanzioni contro le autorità militari in Myanmar, in coincidenza con il quinto anniversario della repressione dei musulmani Rohingya nel paese. Durante i primi mesi dell’assalto, più di 6.000 persone sono morte e centinaia di migliaia sono state sfollate.

Un tribunale militare del Myanmar ha condannato anche l’ex leader Aung San Suu Kyi ad altri tre anni di carcere con l’accusa di frode elettorale.

Il regime militare del Myanmar è stato accusato di diffuse violazioni dei diritti umani.

All’inizio di questo mese, i generali hanno esteso il loro governo di emergenza fino al 2023 poiché il paese è ancora lacerato da combattimenti interni.

La giunta ha preso il potere l’anno scorso dopo aver rovesciato il governo democraticamente eletto di Aung Sung Suu Kyi.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere